Creatività e business

Fai da te

Creatività e business

Come fare un business plan

1 voti

Se non avete ben chiaro come portare avanti e progettare i passi futuri, quello che vi può essere utile è stendere un business plan (BP) o piano d'impresa.
Non fatevi spaventare da questo termine inglese; di fatto, il BP non è altro che un semplice documento che, secondo uno schema preciso, sintetizza i contenuti e le caratteristiche del vostro progetto.

Lo potrete redigere voi stessi e su di esso annoterete alcune informazioni guida che vi aiuteranno a sviluppare il vostro business.

Dovrete far riferimento adesso anche in fasi successive del vostro cammino imprenditoriale per verificare se le condizioni che avevate pianificato si sono avverate ossia hanno avuto bisogno di modifiche o di aggiustamenti, e per integrarlo a mano a mano nel corso del tempo.

Sarà un po' come mettere nero su bianco i vostri intenti e il modo con cui pensate di arrivare ai vostri obiettivi. Preparare il vostro BP vi servirà anche per porre maggiore attenzione a quegli aspetti finanziari, progettuali e gestionali che non avevate considerato in prima istanza e fare delle previsioni finanziarie del vostro futuro.

In caso di aziende che abbiano bisogno di prestiti e mutui, dovrete preparare e consegnare questo documento l'istituto di credito cui intendere intendete fare questa richiesta.

In questo periodo non si fa che parlare di start-up azienda aziendali anche in questo caso il BP è indispensabile per presentare il progetto ha un ipotetico investitori.

Se avete questa necessità, online potrete trovare molti siti che insegnano a preparare il BP in forma professionale, ma se lo dovete fare per voi stessi, queste sono le indicazioni indispensabili da inserire.
 

Business plan

  • Nome dell'azienda
     
  • Descrizione del progetto
     
  • Nome dell'imprenditore e delle eventuali persone dello staff e le loro mansioni e responsabilità
     
  • Investimenti in termini economici richiesti per aprire l'attività
     
  • Sede dell'azienda
     
  • Prodotti/servizi che si intende vendere e i loro prezzi
     
  • Equipaggiamento (macchinari, attrezzature, utensili) e materiali necessari per la produzione
     
  • Piani di produzione attuali (tempi e modalità) e sviluppo della produzione
     
  • Target di pubblico
     
  • Ricerche di mercato e sondaggi
     
  • Strategie di marketing e piano di comunicazione
     
  • Previsioni economico-finanziarie (da un anno a 3 anni)
     
  • Cifra da tenere di riserva per problemi imprevisti a cui potresti dover far fronte.

Potete completare i piano allegando documenti e dati sulle indagini di mercato, sondaggi, preventivi dei fornitori per l’acquisto di eventuali macchinari, contratti di affitto e tutto quello che vi sembra utile per avere un quadro chiaro della vostra futura attività. 

 

Nota: l'immagine è presa dal blog "Hook line and sink her"

ECONOMIA E BUSINESS

Creatività e business

Trasforma il tuo hobby in una professione

Chi sei? Che cosa sogni? Che cosa vuoi fare? Un libro indispensabile per chiarirti le idee quando vuoi metterti in proprio con una piccola attività creativa. Come individuare il momento e le condizioni ottimali per lanciarti nella nuova impresa. Tutti i consigli per individuare la nicchia di mercato, creare un marchio, giostrarti fra permessi e licenze. Come scegliere i fornitori e calcolare il prezzo di vendita. Come farti pubblicità, costruire il tuo sito di e-commerce, vendere nei mercatini e nelle fiere di settore. Imperdibile per i creativi che sognano in grande!

Compra online! Per te al 15% di sconto!