Su “La Vita Scolastica” idee e proposte per una buona relazione scuola/famiglie

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [NU4PDTSV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [J7GGZRC7] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [E1MU1HQN] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Su “La Vita Scolastica” idee e proposte per una buona relazione scuola/famiglie

Graziella Favaro (direttrice di Sesamo) e Arcangela Mastromarco suggeriscono azioni e strumenti per costruire rapporti costruttivi, in particolare con i genitori immigrati

favaro mastromarco vs 4 dicembre 2018

Come ogni mese sulle pagine de La Vita Scolastica anche Sesamo trova di fatto il proprio spazio. Lo fa tramite la rubrica "La scuola è di tuttiLessico interculturale" dove, nel numero 4, si parla di “Fare festa con tutte le famiglie”.

Graziella Favaro (direttrice di Sesamo e direttrice del Centro COME di Milano) e Arcangela Mastromarco suggeriscono idee, azioni e strumenti per costruire una buona relazione con le famiglie, in particolare, con i genitori immigrati.

Nelle scuole multiculturali, si legge nell’incipit, “vengono realizzati, da insegnanti appassionati e competenti, azioni positive di accoglienza, attività ordinarie, e non estemporanee, di insegnamento della lingua seconda e di valorizzazione della diversità linguistica, percorsi interculturali per conoscere le differenze che ci rendono diversi gli uni dagli altri e sottolineare le mille corrispondenze che ci rendono simili”.

L’insegnante Arcangela Mastromarco raccoglie invece alcune buone pratiche a sostegno. Tre in particolare sono le attenzioni e gli obiettivi delle proposte: informare, costruire reti di aiuto e scambiare.

Per gli abbonati a La Vita Scolastica basta cliccare qui e accedere allo sfogliatore (pagine 22-23).

Altrimenti consigliamo di andare a questo link per vedere le proposte di abbonamento alla rivista.

5 Dicembre 2018 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola