Tablet, smartphone... e i libri?

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [6EKMPU3X] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [MVMK21G3] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [VFEK4CMV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Leggere libri ci piace, ma tra tablet, smartphone e computer, cosa resta di questa esperienza? Questo mese facciamo un viaggio tra App ed ebook per scoprire che anche nel mondo digitale ci sono narrazioni bellissime.

Marina-e-la-luce

Tanti anni fa il dibattito educativo sulla televisione divideva le persone che si occupavano di pedagogia ed educazione. Poi ci sono stati i videogiochi e oggi siamo in un momento simile per quanto riguarda il libro digitale e le applicazioni.

Nel frattempo, mentre riflettiamo, discutiamo e ci schieriamo da una parte o dall’altra il tempo passa e non ricordo più quanto è passato dall’ultima cena senza quelli che chiamo “bambini con il collo piegato” ovvero i bambini chini sullo smartphone dei genitori (o sul proprio).

Non siamo gli unici ad essercene accorti e lo dimostra anche l’offerta di un famoso gestore telefonico denominata “Young Junior Pack”.

Come comportarci?

Personalmente ritengo che il bisogno della narrazione sia un’esigenza intrinseca all’essere umano e per questo motivo in ogni trasformazione epocale la Narrazione è sempre uscita vincitrice.

Questo non significa che la qualità della narrazione sia preservata per sua stessa natura, nel caso dei libri digitali e delle applicazioni che ruotano intorno a questo mondo gli esempi di “cattiva qualità” si sprecano.

In questo caso vorrei invece portare alla vostra attenzione degli esempi virtuosi, da tenere nel proprio telefonino in caso di necessità. Si tratta di libri e app intelligenti, educative e di alta qualità.

Perché sono fermamente convinta che abituare i bambini a leggere cose belle (in qualunque formato e nel senso più ampio) sia l’arma migliore contro ogni bruttura (pubblicitaria, politica, civile…).

Per i più piccoli

Edizioni Minibombo: Dalla chioma (App e libro cartaceo)

Edizioni Dada: Marina e la luce

Studio Elastico: DADA

Per i più grandi

Studio Elastico Ulisse

Studio Elastico: Pinocchio

Semi digitali: Fantafavolieri 

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola