A tu per tu con l'esperto

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [NHXF5RH7] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [MIZZTPDK] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [MXVWUQ82] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Un'esperienza di scultura a scuola: Keith Haring

I bambini incontrano gli "omini" colorati del grande artista newyorkese. Di Anna Lisa Di Giacinto

A norma di legge Paolo Bonanno: 17 Settembre 2019

Periodo di prova per i neoassunti a scuola

Le indicazioni Miur sul percorso di formazione e prova che riguarderà in particolare i docenti assunti a tempo indeterminato dal 1° settembre 2019

Accogliere per conoscersi

Spazi, tempi, gesti di accoglienza sono i luoghi dove le storie di ciascuno si incontrano in un intreccio complesso e unico che darà vita al gruppo di cui facciamo parte. Di Marcella Dondoli  

"Ho vinto"! Manteniamo l'originale desiderio di farcela

Spesso viene fatto passare il messaggio di dover arrivare per forza primi. Ecco alcuni giochi che invece ristabiliscono il significato che era stato dato inizialmente dal bambino stesso. Di Gianfranco Staccioli

"Carta del docente": istruzioni per l'uso

In attesa delle disposizioni definitive per l'anno 2019/2020, ecco quali sono le modalità di utilizzazione delle somme ancora spendibili. Di Paolo Bonanno

“Fai come me”: i giochi di imitazione

A tutti i bambini piace imitare quello che fanno gli altri, adulti o compagni. Il gioco simbolico si basa proprio sul ripetere comportamenti e abitudini che hanno visto. Di Gianfranco Staccioli

La fiducia nei bambini, un sentimento che “si sente e si dà”

Essere disponibili a credere che “quel” bambino può farcela è un modo per aiutarlo a sviluppare stima e fiducia in se stesso: due sentimenti che aiutano a “sollevare” il mondo anche nei momenti più difficili della vita. Di Marcella...

Bambini nella galleria d'arte: guardare è un atto creativo

Che grande occasione poter ammirare le opere dal vivo, emozionarsi di fronte adun quadro. I bambini osservano, commentano e si immedesimano. Di Anna Lisa Di Giacinto

Ferie: cosa significa essere "a disposizione"?

Chiariamo le perplessità di una lettrice: il senso è quello di dover svolgere eventuali attività programmate nel Piano dell’offerta formativa e nel piano annuale delle attività o di dover rispondere ad eventi di natura eccezionale. Di Paolo Bonanno

Lo spazio dell'attesa

Nella relazione educativa lo spazio dell’attesa è il tempo che si concede ai bambini per trovare soluzioni, sviluppare apprendimento e crescita. Di Marcella Dondoli

Inclusione e Buona Scuola, quali novità?

Il Consiglio dei Ministri al momento ha approvato, come si dice tecnicamente, un provvedimento “in prima lettura” sulla modifica del decreto 66/2017: per un'analisi puntuale è necessario che venga depositato in Parlamento. Di Paolo Bonanno

I bambini piccoli, quando giocano, non hanno bisogno di competere

“Le rane nello stagno”, un gioco con regole malleabili, per una “cittadinanza attiva” da acquisire attraverso le emozioni e il piacere. Di Gianfranco Staccioli

Professoressa sospesa a Palermo: un atto che solleva grande perplessità

I dubbi, legittimi, di una lettrice: estendere il dovere di vigilanza anche sui contenuti di un'elaborazione derivante da un’attività didattica appare decisamente una scelta arbitraria. Di Paolo Bonanno

successiva