Terremoto, i consigli di Telefono Azzurro per il trauma dei più piccoli

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [ZZ9ZVBZB] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [FZX7YKRX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [UFT911NR] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Terremoto, i consigli di Telefono Azzurro per il trauma dei più piccoli

Scegliete parole semplici per spiegare ai bambini l'accaduto; rispettate le loro emozioni e paure; non esponeteli a dolorose immagini televisive. In questi giorni segnati dal terremoto, Telefono Azzurro mette a disposizione dei bambini e dei loro genitori un utile vademecum. 

Sono  molti i bambini colpiti dal terremoto. Traumi, lutti, perdita improvvisa della casa e degli oggetti più cari, sistemazioni di fortuna, paura: sono tanti i sentimenti e le situazioni da gestire. Telefono Azzurro mette a disposizione dei piccoli e dei loro genitori l’assistenza telefonica attraverso le sue linee (numero 1.96.96, dedicato a bambini e adolescenti ma che offre consulenze anche agli adulti) o tramite il sito www.azzurro.it che ha predisposto anche una chat (www.azzurro.it/chat), dove ogni giorno dalle 8 alle 22 gli esperti sono pronti a rispondere e dare sostegno.

Contemporaneamente, Telefono Azzurro ha stilato un vademecum per le famiglie dei bambini: 

• trovate il tempo e la tranquillità necessari per stare insieme ai vostri figli e
parlare con loro;
• ascoltate le loro domande, anche se ripetitive e insistenti, e rispondete loro
con sincerità;
• evitate il più possibile di mostrare la vostra ansia e le vostre preoccupazioni;
• scegliete parole semplici e utilizzate esempi concreti e comprensibili per i bambini per spiegare quello che sta succedendo;
• rispettate le emozioni e le paure dei bambini, anche se possono sembrare eccessive o irrazionali;
• evitate che i bambini siano esposti a situazioni che ricordano l’evento traumatico vissuto: ne è un esempio essere ripetutamente esposti a dolorose immagini televisive;
• prestate attenzione alla maniera in cui l’ansia può esprimersi nei bambini: mal di testa o mal di pancia ricorrenti, senza che sia identificata alcuna causa organica, posso essere sintomi del trauma.

 

Per saperne di più

Leggi e scarica i consigli di Telefono Azzurro

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola