"Libri per meglio comprendere i bambini": "L'ultimo bambino nei boschi"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [P16MQFCU] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [65QBVNKP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [9VLFQEJ6] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

"Libri per meglio comprendere i bambini": "L'ultimo bambino nei boschi"

Il volume aiuta a ripensare alle condizioni di vita dei bimbi di oggi e ai rischi a cui sono esposti per il fatto di essere privati di alcune opportunità che solo l'esterno consente

Per la collana dal titolo “Libri per meglio comprendere i bambini”, suggeriti dalla direttrice di Nidi d’Infanzia Anna Lia Galardini, oggi parliamo de "L'ultimo bambino nei boschi. Come riavvicinare i nostri figli alla natura" di Richard Louv (Rizzoli, 2006).

Perché leggerlo? (di Anna Lia Galardini)

 

Il libro è un invito a recuperare il contatto dei bambini con la natura, aiuta a ripensare alle condizioni di vita dei bambini di oggi e ai rischi a cui sono esposti per il fatto di essere privati di alcune opportunità che solo l'esterno consente. È un contributo prezioso per comprendere quali sono i reali bisogni dei bambini e un incoraggiamento per gli adulti ad offrire all'infanzia quelle esperienze di cui ha bisogno.

Sintesi (da giuntialpunto.it)

 

I bambini passano sempre più tempo chiusi in casa o in classe e sempre meno all'aria aperta. Sta crescendo una generazione per la quale la natura non è più l'"ambiente naturale", ma qualcosa di esotico ed estraneo, spesso vissuto come pericoloso.

In questo libro si definisce il "disturbo da deficit di natura" ma anche i metodi per aiutare genitori e figli a stabilire un contatto diretto con la natura, formidabile strumento per sconfiggere altri disturbi e malattie dell'infanzia e dell'adolescenza, dall'obesità al deficit di attenzione alla depressione, e favorire il pensiero critico, la capacità di risolvere i problemi e la creatività.

“Libri per meglio comprendere i bambini”:

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola