Istruzioni applicative struttura corsi e classi

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [BNLM14WV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [JVQ2SLLV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [FSM3S81C] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Classi e alunni nelle scuola paritarie.

Nota protocollo n. 245 del 20 febbraio 2002

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - Dipartimento per i Servizi nel territorio - Direzione generale per l’Organizzazione dei servizi nel territorio - Area della Parità Scolastica

Con questa circolare vengono fornite istruzioni applicative in ordine alla strutturazione dei corsi e delle classi nelle scuole paritarie, precisando che la parità non può essere riconosciuta alle scuole per singole classi, tranne che in fase di istituzione di nuovi corsi completi, ad iniziare dalla prima classe.

Pur non esistendo nella Legge n. 62/2000 una regola numerica degli alunni che devono costituire le classi nei vari ordini di scuole, la composizione deve essere anche numericamente adeguata a rendere efficace l’organizzazione degli insegnamenti e delle attività didattiche.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola