Costruzione del curricolo 2008

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [WN51N1VN] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [2ERSW9AI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [CRCPGIAK] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Misure di accompagnamento alla costruzione del curricolo di scuola secondo le Indicazioni per la scuola dell’infanzia e del primo ciclo (febbraio-agosto 2008).

Nota n. 1296 del 31 gennaio 2008

Ministero della Pubblica Istruzione - Dipartimento per l’Istruzione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici

Con questa nota ministeriale sono state dettate le istruzioni essenziali per l’attuazione della seconda fase del percorso (già avviato con la Direttiva n. 68/2007) volto a far conoscere i principi ispiratori, i contenuti e i criteri di fondo delle Indicazioni per il curricolo.

La prospettiva indicata dalla nota ministeriale è quella di sintonizzare i prossimi Piani dell’offerta formativa con le Indicazioni: con l’anno scolastico 2008-2009 le Scuole dell’infanzia e del primo ciclo, infatti, saranno chiamate a proporre, in prima applicazione, il nuovo curricolo.

Ogni istituzione scolastica, quindi, è chiamata a costruire il proprio curricolo tenendo conto dei seguenti orientamenti strategici:

  • valorizzare al meglio le risorse umane e finanziarie disponibili; migliorare la qualità delle metodologie e degli itinerari didattici;
  • raggiungere quei traguardi sviluppo delle competenze – contenuti nelle Indicazioni – che costituiscono l’indispensabile premessa per il conseguimento delle otto competenze-chiave di cittadinanza previste a conclusione dell’obbligo di istruzione.


In tale contesto i dirigenti scolastici sono chiamati a sviluppare un’azione volta a:

  • sostenere le comunità professionali dei docenti;
     
  • rafforzare i legami tra le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado, in una prospettiva di curricolo unitario;
     
  • potenziare, sulla base delle opportunità esistenti, pratiche riflessive e operative;
     
  • raccogliere e far circolare materiali e proposte di lavoro;
     
  • mantenere rapporti costanti con i nuclei provinciali per le Indicazioni;
     
  • sviluppare la collaborazione con le Associazioni professionali e disciplinari;
     
  • incrementare rapporti e intese con gli enti locali.

Tra i mesi di febbraio e agosto 2008 si devono sviluppare, sia a livello regionale che nazionale una serie di interventi, volti a rendere concreti ed efficaci gli indirizzi strategici indicati. Tali interventi sono affidati agli specifici gruppi regionali e nuclei provinciali di coordinamento e al gruppo di coordinamento nazionale istituiti dalla direttiva n. 68/2007.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola