Un laboratorio per la scuola di domani

Il nostro tempo richiede soggettività pensante e non sottomissione alle regole. La crisi può suscitare smarrimento, ma può anche essere vista come un allentamento di vincoli non necessari, un’occasione di cui approfittare per riprendersi la propria soggettività di insegnanti che sanno insegnare. Un colloquio con Vita Cosentino a partire dal suo ultimo libro, Scuola. Sembra ieri, è già domani

di Elena Frontaloni · 10 luglio 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
8 min read

Vita Cosentino, scrittrice e studiosa del pensiero delle donne, ha insegnato a lungo nelle scuole di periferia di Milano. Ha recentemente pubblicato un nuovo volume in cui racconta la sua esperienza: la passione per il suo lavoro, il cammino fatto insieme ad altre e altri insegnanti, alunne e alunni per migliorare il mondo a partire dalla scuola. Non sono solo parole: dal testo, insieme a quella dell'autrice, emerge l'esperienza di tante donne e uomini di scuola che hanno creduto, negl

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!