Scuole aperte in estate?

Tre mesi di vacanza sono troppi, dice il Ministro del Lavoro Poletti. La rete si ribella. Ma se si trattasse di distribuire con più criterio le pause, le attività, e, infine, di pagare meglio gli insegnanti? Di Cristina Lerede.

di Redazione GiuntiScuola · 27 marzo 2015
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Hanno suscitato molto scalpore le dichiarazioni del Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, sulle vacanze troppo lunghe degli alunni italiani . Il Ministro si riferiva in particolare al periodo troppo lungo di inattività degli studenti delle scuole secondarie superiori; soprattutto attraverso la rete web molti insegnanti hanno espresso la loro rabbia verso una presa di posizione che non tiene conto dell'impegno complessivo dei docenti.

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!