Musica nella buona scuola: un’opportunità storica

L’ingente azione di reclutamento di docenti precari proposta nel documento "La Buona Scuola" diventa un’opportunità per ripensare alla figura dello specialista di musica nella Scuola dell'infanzia e primaria? Di Luigi Berlinguer e Benedetta Toni.

di Redazione GiuntiScuola · 10 novembre 2014
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Nel dossier del Governo italiano, La Buona Scuola: le linee guida della riforma , si prevede l'assunzione di docenti delle classi di concorso afferenti all'educazione musicale, inclusi nelle GAE, circa 4.800 docenti per circa 53.000 classi, come docenti specialisti di educazione musicale nelle classi quarte e quinte della scuola primaria. L’ingente azione di reclutamento di docenti precari, non solo per la musica, diventa un’opportuni