Migliorare l’organizzazione didattica: per una distribuzione degli insegnamenti centrata sulla persona

Nel numero 48 di Psicologia e scuola il Prof. Ciambrone propone un modello di programmazione dell’organizzazione didattica per la scuola primaria che, tra le sue caratteristiche principali, tiene conto dei ritmi di apprendimento degli allievi e alterna le attività intellettuali con quelle manuali.

di Redazione GiuntiScuola · 24 ottobre 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Est modus in rebus. C’è un “modo” in ogni cosa, una “misura” che occorre rispettare per evitare di cadere in eccessi, ma pure per far sviluppare al meglio, in maniera armoniosa, un determinato processo.

Questo vale, naturalmente, anche per le dinamiche dell’apprendimento e dell’insegnamento.

La moderna psicologia e la pedagogia dimostrano che l’ apprendimento nasce da una pluralità di fattori: dal soggetto che apprende - vale a dire dalle facoltà che mette in atto, dalla sua motivazion

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!