L'Istat "fotografa" i servizi educativi: dati che fanno pensare

Calo di iscritti nei nidi italiani: colpa della denatalità e della crisi? Con forti disparità Nord-Sud. Di Sonia Iozzelli. 

di Redazione GiuntiScuola · 19 dicembre 2017
0

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

Oggi lo scenario dei servizi educativi per la prima infanzia presenta cambiamenti e discontinuità che preoccupano. Preoccupano perché sembra venir meno la consapevolezza del valore educativo del nido come base sicura per aiutare le famiglie a crescere bene un bambino.
Secondo i dati Istat siamo infatti di fronte ad un calo di iscritti rilevant e: nell'anno educativo 2014/15 i bambini iscritti sono stati 9.000 in meno rispetto all'anno precedente, diminuzione che in termini di percentuale

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it