La valutazione, ovvero l’ansia da prestazione

Poche le novità dopo l'approvazione dei decreti legislativi attuativi della Buona Scuola. Restano i voti, e restano molti dubbi: qual è il significato della valutazione nel vissuto degli allievi e in quello dei docenti? Di Mario Maviglia.

di Redazione GiuntiScuola · 18 aprile 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

Non sappiamo se il decreto legislativo sulla valutazione e gli esami di Stato, recentemente approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri , apporterà qualche miglioramento significativo nelle pratiche valutative delle scuole italiane. Le novità sono relativamente poche : restano i voti , anche se saranno considerati espressione dei livelli di apprendimento raggiunti e saranno affiancati da una specific

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!