La sottile linea tra pubblico e privato

Francesco si lamenta di un collega, Olga decide mostrare i suoi bellissimi nipoti a tutti gli amici. Entrambi usano un social per esprimersi. Francesco pubblica uno status al vetriolo. Olga pubblica le foto dei nipoti adolescenti e li tagga. Che cosa sbagliano? Qualche consiglio per non confondere pubblico e privato. 

di Redazione GiuntiScuola · 31 agosto 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

Questioni di status...

Il caso

Francesco ha deciso di lamentarsi di un suo collega su Facebook. Lo fa citando il suo nome, sicuro che la cerchia di amici gli darà supporto nello sfogo. Peccato che il suo post sia pubblico e quindi raggiungibile da chiunque. Anche dal suo collega...

Consigli

I social network nascono per condividere emozioni e momenti di vita sotto forma di parole, foto e video. La rete stessa è colma di

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!