La grande abbuffata (di carta)

La quantità dei libri scolastici per la scuola primaria cresce di anno in anno. C’è da chiedersi: tutto questo materiale serve davvero per apprendere meglio?

di Silvana Loiero · 22 febbraio 2019
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

C’è una parola giapponese, Tsundoku , che si riferisce al comportamento di chi acquista compulsivamente libri e li lascia ammucchiare, senza leggerli, perché non ne ha il tempo.

Una sorta di sindrome da Tsundoku sta contagiando la scuola primaria. In questo caso si tratta di libri scolastici: i soggetti colpiti, gli allievi, non hanno però deciso compulsivamente di comprarli; qualcuno li ha prodotti per loro e glieli ha forniti perché ne hanno diritto.

La quantità dei volumi di c