Fare parole, imparare l'italiano con le App gratuite

Due App per accompagnare e facilitare l’apprendimento della letto-scrittura in italiano di giovani e adulti stranieri a bassa scolarità.

di Redazione GiuntiScuola01 dicembre 20171 minuto di lettura
Fare parole, imparare l'italiano con le App gratuite | Giunti Scuola
Si usano su telefono, tablet e Pc e sono gratuite: sono le due applicazioni Fare parole , create per  accompagnare, sostenere e facilitare il percorso di apprendimento della letto-scrittura dell’italiano per adulti stranieri a nulla o debole scolarità nel paese di origine, analfabeti o semianalfabeti anche in lingua madre.

Il percorso di apprendimento utilizza il metodo fonico-sillabico , basato sulla corrispondenza tra il grafema e il fonema, ovvero sulla capacità di identificare i segni alfabetici per comporre sillabe e parole.

Fare parole è in realtà articolata in due App:

  • Fare Parole 1: acquisizione della sintesi sillabica consonante + vocale, costruzione e riconoscimento di sillabe, passando quindi alla composizione di cento parole);
  • Fare Parole 2 : contenuti alfabetici più complessi: raddoppiamento di consonanti, incontro di vocali, consonante intermedia, sillabe complesse e difficoltà ortografiche varie. Viene proposta la composizione di altre cento parole, utilizzando i contenuti esercitati.

In  entrambi i percorsi si può scegliere tra le sezioni IMPARA e GIOCA.

Tanti i docenti e i soggetti che hanno contributo alla nascita di questo progetto. 

App su Google Play

Fare Parole 1

Fare Parole 2