Bambini senza voto: ricominciamo dai punti di forza

Il giudizio descrittivo e l'abolizione dei voti: per il rispetto di bambine e bambini nella loro crescita e la prevenzione delle corse degli adulti

di Guglielmo Rispoli · 08 giugno 2020
0 1

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
5 min read
È diventato legge il cosiddetto “decreto scuola” di cui si è parlato molto in questi giorni.

Oltre alle misure urgenti per la regolare conclusione dell’anno scolastico, lo svolgimento degli esami di Stato e i concorsi, il testo contiene una importante innovazione per la scuola primaria: l’abolizione dei voti. Si prevede infatti che la valutazione finale degli apprendimenti degli alunni  venga espressa attraverso “un giudizio descrittivo”.

Perché quest

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!