Presentati i risultati del progetto "Nulla dies sine linea"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [K2QGJCQM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [EU4MKAUI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [F2WECIGT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Presentati i risultati del progetto "Nulla dies sine linea"

Il 28 novembre si è svolto l’incontro per la presentazione dei risultati dell’esperimento "Nulla dies sine linea", dedicato alla scrittura a mano nella Scuola primaria. Disponibile il video che documenta l'intera giornata. 

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Entra Non sei ancora registrato? Fallo ora!
Nulla dies sine linea

Centrato sullo sviluppo della capacità di scrittura degli allievi delle classi III, IV e V, il progetto "Nulla dies sine linea" ha preso avvio il 13 dicembre scorso in due scuole romane. Le classi sono state impegnate per un quarto d'ora, tutti i giorni, dal lunedì al venerdi, nella produzione di brevi testi scritti a mano, di 4, 5 e 6 righe (rispettivamente in III, IV e V).

La sperimentazione si è conclusa in aprile, con il coinvolgimento di 380 alunni e la raccolta di circa 25.000 documenti (scritti a mano), sui quali sono state effettuate analisi secondo una logica di tipo diacronico. Sono state prese in considerazione variabili come l’ortografia, la calligrafia, il lessico, la sintassi, la retorica, ma anche i riferimenti impliciti ed espliciti alle condizioni di contesto nella scuola e fuori della scuola.

I risultati della ricerca, condotta sotto la guida del professor Benedetto Vertecchi, sono stati presentati il 28 novembre, durante un convegno dedicato al progetto.

Vi proponiamo di seguire insieme a noi un'intervista al professor Vertecchi sulla scrittura manuale e il video con la registrazione completa dei lavori del 28 novembre.

Per saperne di più

2 Dicembre 2014 Dal web

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola