Silvana De Mari ha vinto il Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [NX8CPMFB] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [BCUJ4GQ2] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [X13CL1X5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Silvana De Mari ha vinto il Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza

Autrice di Hania. Il cavaliere di luce, Silvana De Mari vince il premio Ceppo per “l’impegno contro discriminazioni e violenze, che emerge da opere narrative di straordinaria efficacia espressiva, nelle quali il trionfo del bene sul male si rivela come un grido di umanità che porta il fantasy oltre la distinzione fra scrittura per ragazzi e scrittura per adulti e diventa la chiave di lettura più stimolante a comprendere la nostra contemporaneità”.  

Hania. Il Cavaliere di Luce

A tu per tu con l'autrice

La scrittrice Silvana De Mari è la vincitrice del Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza 2016, presieduto da Paolo Fabrizio Iacuzzi. L’autrice sarà ospite a Pistoia il 15 marzo per ricevere il Premio e assistere alla premiazione delle recensioni animate, scritte e multimediali, dei ragazzi partecipanti al Premio laboratorio Ceppo Ragazzi 11-14 (riservato agli studenti delle scuole secondarie di 1 grado) e per incontrare gli studenti delle scuole secondarie di 2 grado (partecipanti al Premio laboratorio Ceppo Ragazzi 15-16). I ragazzi avranno in questa occasione l’opportunità di dialogare con l’autrice. Per tutti i vincitori, buoni libri della Libreria Giunti al Punto offerti da Banca di Pistoia – Credito cooperativo.

Il fantasy: una chiave per comprendere il presente

Il premio viene assegnato a Silvana De Mari in particolare per il suo ultimo libro Hania. Il cavaliere di luce, con il prequel Hania. Il regno delle Tigri bianche (Giunti, 2015), che inaugura una saga fantasy capace di affrontare temi molteplici e complessi. Come si legge nella motivazione, vince il premio per “l’impegno contro discriminazioni e violenze, che emerge da opere narrative di straordinaria efficacia espressiva, nelle quali il trionfo del bene sul male si rivela come un grido di umanità che porta il fantasy oltre la distinzione fra scrittura per ragazzi e scrittura per adulti e diventa la chiave di lettura più stimolante a comprendere la nostra contemporaneità”  (la motivazione completa si può leggere qui). La giovane protagonista della storia, Hania, è infatti una creatura per metà umana e per metà demoniaca, e nel suo mondo trovano spazio incanti, paure, contraddizioni, speranze e angosce. Nelle vicende narrate ritroviamo in forma simbolica temi universali e livelli di lettura diversi, mai banali o stereotipati, che affascinano i lettori spingendoli a dialogare con se stessi e con la realtà che li circonda attraverso nuove prospettive e punti di vista.

Un canto di libertà

Mercoledì 16 marzo la scrittrice sarà ospite a Campi Bisenzio, nella sala consiliare Sandro Pertini, dove leggerà la Ceppo Ragazzi Lecture 2016, intitolata Letteratura fantastica, patrimonio dell’umanità. La “Ceppo Ragazzi Lecture 2016”, che verrà pubblicata sul numero 110 della rivista LiBeR, è stata scritta appositamente per il premio. Qui Silvana De Mari ha ricostruito attentamente un vero e proprio decalogo del fantasy, parlando sia dei suoi ultimi libri pubblicati da Giunti, sia dei classici da lei più amati, come Il Signore degli anelli, Le cronache di Narnia e Peter Pan. Il fantasy è un genere da lei molto amato, sin dalla pubblicazione della storia di Yorsh ne L’ultimo elfo (Salani 2004), divenuta negli anni celebre e pluripremiata saga. Scrive infatti nella lecture: “Yorsh è dolce, attento, compassionevole. Hania è aspra, caustica, sarcastica. Ambedue sono rinchiusi in una disperata solitudine: quella di Yorsh annegata di parole, quella di Hania priva di qualsiasi suono, da cui riescono a uscire per la forza dell’amore, dell’amicizia, della compassione. Ambedue amano, quindi combattono. E diventano creature umane, dotate di libertà, di libero arbitrio”.

Per saperne di più

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola