La Vita Scolastica, la rivista dell'istruzione primaria

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

    Chiamata diretta: i tempi, il ruolo dei dirigenti, che cosa possono fare i docenti, quale è il compito degli Uffici scolastici

    Con una nota del 22 luglio, il MIUR ha dato le indicazioni sulla chiamata diretta. Ecco le date, quel che debbono fare i dirigenti, le possibilità per i docenti, quel che spetta agli Uffici scolastici. 

    Pensavamo a un villaggio di pace

    Neve Shalom Wahat al-Salam è un villaggio in Israele in cui uomini e donne, bambini e bambine ebrei e palestinesi vivono insieme. Nel villaggio, ci sono anche un asilo nido, una scuola materna, una scuola primaria e la Scuola...

    Il mestiere di maestro

    Ci vuole tecnica, arte, tirocinio, esperienza, studio, curiosità, passione e sacrificio per insegnare. Perché la scuola è “buona” se eccelle chi insegna. Tullio De Mauro, su “Internazionale”, ha commentato un articolo apparso sul “The Economist” secondo cui buoni maestri...

    Chiamata diretta, indiretta, differita…

    Chiamata diretta: il MIUR ha da poco pubblicato le Linee Guida per i dirigenti scolastici. Quali sono i criteri da seguire? Quali le fasi e i tempi? Fa il punto per noi Mario Maviglia. 

    Copyright e freemium games: cosa è importante sapere

    Piero condivide ingenuamente delle foto senza sapere che sarebbe opportuno osservare delle regole, Matteo invece utilizza i giochi sul tablet e semplicemente cliccando fa perdere al padre diversi soldi. Alcuni consigli per capirne di più. 

    Bambini, l'arte cambierà il mondo. E Matisse vi sorriderà

    Elena Baboni ci racconta la storia e il segreto del successo di un bellissimo albo dedicato a Matisse: il pittore che ha saputo amare i colori in piedi e seduto, in salute e in malattia, sulla tela e con...

    Baboni Elena: 14 Luglio 2016

    Insegnanti sottosopra a Genova. Il convegno MCE

    A Genova dal 5 all'8 luglio il Movimento di Cooperazione Educativa ha organizzato i "Cantieri per la formazione". Insegnanti, educatori e studenti si sono incontrati per "mettersi sottosopra": cercare punti di vista diversi per migliorare la scuola.

    La scuola nelle reti, alla ricerca dell’autonomia

    Da un incontro tra sindacati e MIUR sulla costituzione delle reti scolastiche sono scaturiti un comunicato stampa e una nota ministerali. Confrontiamoli e poniamoci una domanda: alle scuole si chiede di diventare uno strumento della gestione amministrativa-burocratica? E che...

    False attestazioni della presenza in servizio. Entra in vigore il nuovo decreto

    Oggi entra in vigore il nuovo decreto legislativo sulle false attestazioni della presenza in servizio di pubblici dipendenti. Che cosa cambia per docenti e dirigenti? Il punto di Paolo Bonanno.

    Speaker's Corner Redazione : 11 Luglio 2016

    Quando la burocrazia corrompe la scuola

    Che cosa sono il PTPC e il PTTI? Due piani triennali richiesti alle scuole, con cui il Ministero intende prevenire la corruzione e promuovere la trasparenza. Forse non si sa (o si sa troppo bene?) che la burocrazia alimenta...

    Un laboratorio per la scuola di domani

    Il nostro tempo richiede soggettività pensante e non sottomissione alle regole. La crisi può suscitare smarrimento, ma può anche essere vista come un allentamento di vincoli non necessari, un’occasione di cui approfittare per riprendersi la propria soggettività di insegnanti...

    Autonomia e gestione delle emozioni tra scuola e famiglia

    In occasione della scuola estiva promossa dall'Associazione "Crescere", abbiamo incontrato il pediatra e docente universitario Paolo Sarti. Abbiamo parlato insieme di crisi della genitorialità, gestione delle emozioni, tempo veloce e cura della lentezza, educazione affettiva e sessuale.

    Dare i numeri, tornare alle lettere. Sulla valutazione nel primo ciclo

    Con tutta probabilità a partire dal prossimo anno scolastico gli alunni del primo ciclo saranno valutati tramite lettere e non più con il voto numerico. Abbiamo chiesto a tre esperti di scuola che cosa pensano di questa proposta. La...

    Mito bambino

    Perché i racconti del mito classico piacciono ancora tanto ai bambini? Quale grado di attualizzazione è desiderato dai più piccoli? Ne parliamo con Simone Frasca e Sara Marconi, curatori della collana "I mitici sei". 

    Scherzo o cyberbullismo?

    Scherzi in rete: quando smettono di essere divertenti e diventano qualcosa di assai spiacevole e grave? Paolo, a causa di un compito in classe, e Pietro, per una semplice foto, hanno forse superato questo confine.

    In Matematica gli errori non sono tutti uguali

    In Matematica gli errori non sono tutti uguali: ci sono errori che si potrebbero evitare, errori necessari, errori rivelatori, errori creativi... Se non capiamo la causa dell’errore non sapremo valutarlo, non sapremo come intervenire per aiutare chi l’ha commesso...

    Voto numerico addio?

    Si sta sviluppando il dibattito sulla sostituzione, nel primo ciclo, dei voti in decimi con un codice a lettere (A,B,C,D,E). Non può trattarsi solo di un restyling comunicativo: in gioco c'è una diversa cultura della valutazione formativa. Una riflessione...

    successiva