Riprendere il filo: dopo la vacanza

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [UZ6NXU2C] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [BCN6Q7PH] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [GINSCLWW] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Riprendere il filo: dopo la vacanza

Da casa al nido, qualche accorgimento per i bambini e per gli adulti. Di Anna Lia Galardini 

Si è conclusa una pausa di vacanza che è stata positiva per i bambini e per gli adulti, ma riprendere il filo non è facile. Occorre riproporre con attenzione le routine consuete per aiutare i bambini a riconnettere il filo della loro esperienza al nido temporaneamente interrotta. In particolare non dobbiamo sottovalutare il momento della prima accoglienza, proponendo qualche rito di benvenuto e il calore di un abbraccio e del sorriso. Facciamo sentire al bambino che è atteso con gioia, dedichiamo più tempo al saluto, mostriamo interesse verso di lui, facendo riferimento al tempo passato a casa, incoraggiando i genitori a riferire qualche episodio.
Valorizziamo la presenza degli altri bambini, nominandoli e coinvolgendoli nell'accoglienza di ogni nuovo arrivo.

Anche i genitori hanno bisogno di rassicurazione dopo questa pausa, soprattutto nel caso in cui il bambino sia un po' dubbioso nel distacco. Dedichiamogli con cordialità e amicizia gesti e parole di incoraggiamento che faranno sentire gli educatori loro alleati nella gestione della connessione tra la casa e il nido.

Non dobbiamo sottovalutare il fatto che per un bambino piccolo uscire dalla propria casa al mattino rappresenta pur sempre una fatica che va riconosciuta e alleggerita. Riprendere il ritmo richiede comportamenti accorti e pazienti da parte dei genitori che devono sentirsi in questo loro impegno compresi e sostenuti dagli educatori.

Rendiamo attraente lo spazio che deve proporsi ben curato e perciò invitante, con materiale per il gioco predisposto in modo visibile e con l'offerta di quelle attività che sappiamo essere particolarmente gradite. Valorizziamo agli occhi dei bambini quanto abbiamo pensato per loro, mostrando qualche piccola novità e invitandoli a riconoscere i diversi angoli del nido.

La ripresa dopo una pausa chiede agli educatori di rinnovare il messaggio di disponibilità, di testimoniare l'attenzione verso le peculiarità di ognuno, di creare una tonalità emotiva positiva che possa sottolineare a bambini e famiglie che al nido sono ogni giorno attesi e benvenuti

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Anna Lia Galardini: 07 Gennaio 2019

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola