Natale, Capodanno, Epifania, tempo di festeggiamenti a tavola: e i bambini?

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [I3ZWAE5J] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [T39W571D] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [HQNHHD4Q] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)

Natale, Capodanno, Epifania, tempo di festeggiamenti a tavola: e i bambini?

Nei giorni di festa e di vacanza fra Natale e l'Epifania cambiano le routine: pranzi e cene con amici e parenti, orari e cibi differenti. Come coinvolgere i bambini nel modo migliore?   

In questo periodo si avvicinano le vacanze di Natale, giorni molto attesi dalla maggior parte dei bambini per l'arrivo di Babbo Natale e per quell'atmosfera natalizia fatta di luci, suoni, occcasioni di incontro e ritrovo con familiari e  amici.

I giorni di vacanza coincidono anche con un susseguirsi continuo di pranzi e cene condivise con la famiglia o altre persone vicine. Per aiutare i bimbi molto piccoli a mangiare anche in ambienti e modalità differenti dalla routine, può essere utile disporre il cibo in modo divertente, come ad esempio creare dei piatti che richiamino forme natalizie.
Questo periodo dell'anno può essere anche l'occasione per far assaggiare nuovi cibi ai bambini: coinvolgere i piccoli nella preparazione della tavola trasmetterà loro l'importanza di quel momento di condivisione.

Se il bambino fa molta fatica a stare a tavola per periodi molto lunghi, possiamo scegliere di farlo mangiare prima, per aiutarlo a sentirsi più tranquillo quando sono presenti molte persone intorno al tavolo. Spesso i bambini che non riescono a stare a tavola nelle festività possono sentire vissuti di esclusione rispetto ai discorsi degli adulti perché non si sentono coinvolti.

Alessia Marcassa, Psicologa, Centro CPF – FIDA Torino
Lorenzo Franchi, Psicologo-Psicoterapeuta, Dedalo FIDA Firenze


Gli autori ricordano che in questo blog sono dati consigli generali; per una consulenza personalizzata è sempre opportuno rivolgersi direttamente ad uno specialista.

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola