Il pranzo di Natale

Salute e benessere

Il pranzo di Natale

Qualche consiglio per restare in forma

1 voti
Chi ha detto che per rispettare la tradizione si debba per forza abbuffarsi? Con la giusta attenzione è possibile evitare di strafare, senza rinunciare ai “vecchi” sapori.

La prima regola è non eccedere nelle dosi e assaggiare un po' di tutto, senza pretendere di avere piatti colmi a ogni portata.

Ghiotti di carne? Meglio quella bianca e magra (capretto e gallina). Unico accorgimento: la quantità di olio per cucinarla può far lievitare le calorie, quindi è meglio lessarla.

A questo piatto “unico” è possibile accompagnare un contorno di insalata fresca di stagione e diversi tipi di verdure. I più indicati sono i carciofi noti per le miracolose proprietà di controllare i livelli di colesterolo.

Poi è opportuno sostituire gli alimenti a base di farina bianca con quelli integrali. Questo piccolo accorgimento consente di assimilare e quindi di smaltire meglio i cibi.

PanettonePer quanto riguarda i dolci… pandoro e panettone sono sì molto calorici, ma contengono anche proteine di ottima qualità. Una mezza fetta, quindi, può soddisfare parlato e linea.

E l’immancabile cioccolato? Se assaggiato con moderazione fa addirittura bene ma dovrà essere rigorosamente fondente e ad alto contenuto di cacao magro.

L'amaro aiuta la digestione? Tutt'altro. A fine pasto sono molte le persone che si concedono il classico ammazzacaffè. Si è convinti che possa aiutare a digerire. Colpa del luogo comune “l'alcol brucia i grassi”. Niente di vero, anzi non aiuta la digestione e per di più ingrassa.

Inoltre, l'alcol dei distillati irrita anche le parti dello stomaco, il che causa un rallentamento nel ciclo digestivo.

Un effetto decisamente contrario a quello che ci si attende.

Foto della tavola di C_é_c_y; foto del panettone di Yuichi Sakuraba.

Il ritratto della salute

Tutti in forma

320 consigli per ogni età

Il volume aiuta a rispondere a dubbi e domande comuni su salute e benessere attraverso consigli e indicazioni chiare e semplici, sfatando falsi miti e leggende metropolitane. Lettori di tutte le età - sportivi, anziani, neogenitori - troveranno la risposta alle domande più comuni, oltre a indicazioni pratiche volte a promuovere stili di vita salutari. La supervisione di autorevoli esperti della comunicazione sanitaria garantisce che i contenuti siano impeccabili e sempre accurati. i temi trattati - il benessere fisico e mentale, la cura di sé, la prevenzione attraverso l'alimentazione e il movimento - sono di grande interesse e per un pubblico di ogni età. L'articolazione in domande su singoli argomenti, suddivisi in modo chiaro, rende la fruizione immediata e piacevole. Il linguaggio è semplice e divulgativo ma scientificamente impeccabile, grazie al contributo di Intermedia, agenzia che gestisce la comunicazione di alcune tra le principali istituzioni sanitarie, aziende farmaceutiche e associazioni di pazienti.

Compra online! per te al 15% di sconto!