Un filo tra insegnanti e alunni, fuori dalle abitudini

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [QD978JL2] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [7YATGXSG] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [B9MFBS3X] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Un filo tra insegnanti e alunni, fuori dalle abitudini

In questi giorni è importante che le bambine e i bambini sentano che il filo tra loro e la scuola non si è interrotto. Alcune attività e qualche suggerimento. Di Graziella Favaro 

bambini cuore gentilezza murales

È un tempo strano, disorientante, giorni che hanno perso il loro ritmo e faticano a trovarne uno nuovo.
Un tempo in cui tuttavia si continua a imparare, pensare, crescere…
Come tenere il filo con i bambini e i ragazzi in questi giorni con le scuole chiuse e le attività didattiche forzatamente a distanza?

Le attività che possiamo proporre possono riguardare impegni di vario tipo da svolgere, quando è possibile, anche insieme a nonni e genitori.
Possono essere scandite, sulla base dei compiti che vengono chiesti e della tipologia, in questo modo:
- FARE (attività pratiche e concrete: fotografare, cucinare, dipingere, riordinare…)
- ASCOLTARE (storie e racconti da lettura a voce alta)
- LEGGERE (pagine dei libri di testo e libri per ragazzi)
- OSSERVARE (i cambiamenti esterni e interni, le emozioni, gli eventi)
- SCRIVERE (tenere un piccolo diario giornaliero di questi giorni)
- STUDIARE (ripassare contenuti e lezioni già apprese a scuola)
- RACCONTARE (inventare storie, completare storie, illustrare racconti)

La cosa importante è riuscire a mandare brevi messaggi di saluto social, skype, telefono… in modo che i ragazzi sentano che il filo tra loro e la scuola e con i docenti non si è interrotto.


In questi giorni Giunti Scuola, attraverso Sesamo, La Vita Scolastica, Scuola dell’infanzia, Nidi d’infanzia, Psicologia e scuola e il gruppo Star bene a scuola, e con una raccolta di materiali scaricabili per la primaria, saranno al fianco degli insegnanti con informazioni e proposte puntuali.
A voi l’invito a inviarci idee e proposte da condividere, mettere in comune e diffondere.
  

 

  

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

6 Marzo 2020 Primo piano

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola