Il maestro con l'ape diventa commendatore

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [KC9HJLPB] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [3H9IUJE4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [UK4IJC1Q] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

La storia di Antonio La Cava, che gira le scuole della Basilicata promuovendo la lettura, impressiona il Presidente Mattarella che lo nomina tra gli “eroi italiani”

maestro Cava Bibliomotocarro

Una bella storia che arriva dalla Basilicata. È quella di un motocarro Ape carico di libri e di un signore in pensione, Antonio La Cava, che ha 73 anni e da 18 gira per le province lucane per promuovere la lettura a scuola. Antonio è uno dei 33 Eroi al Merito che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto tra le storie di tanti italiani che si sono impegnati, in piccoli e grandi gesti, per il bene del Paese. Antonio, adesso Commendatore dell'ordine al Merito della Repubblica Italiana, è un maestro in pensione e si è fatto 170mila chilometri in motocarro con un solo scopo: portare cultura e libri nei borghi più piccoli e isolati, luoghi dove ci sono anche pochi bambini in classe, le scuole non hanno biblioteche fornite e per trovare una libreria servono decine di chilometri. Con un piccolo gesto e tanto impegno promuove ogni giorno la cultura e aiuta a crescere nuovi cittadini. Una storia meravigliosa da raccontare e giustamente riconosciuta dal Capo dello Stato con questo titolo, la cui data di consegna è ancora da fissare.
 

Foto: www.quotidianodelsud.it

 

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

link

31 Dicembre 2018 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola