Dilili che difende le bambine nella Parigi della Belle Époque

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [ISWTG9W2] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [8V1DN71Q] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [XD5TUN7H] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Dilili che difende le bambine nella Parigi della Belle Époque

Amicizia, arte, bellezza, lotta al femminicidio e al razzismo: questo e molto altro nel bellissimo cartone animato "Dilili a Parigi"

dilili a parigi

Una Parigi meravigliosa, ricostruita dalle fotografie e animata dai personaggi storici più celebri; una bambina emigrata; una setta di "maschi maestri" che rapisce le bambine; una storia di mistero, avventura e amicizia... "Dilili a Parigi" è questo e molto altro, film animato del maestro Michel Ocelot (lo stesso di Kiriku). Temi forti e da adulti, resi accessibili anche ai bambini, che sono i protagonisti di questa "fiaba noir a difesa delle donne". Un cartone animato uscito nelle sale italiane il 24 aprile, proprio nei giorni del rogo di Notre Dame. 

Guarda il trailer: 

 

26 Aprile 2019 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola