La mia lingua vale

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [MJ9WF6QU] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [9Z5EL2WQ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [4KJC21P9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Riscoprire il valore della lingua madre, la lingua della casa e degli affetti che, a volte, diventa muta

Bambini lingue grazie disegno

Sulla rivista Vita scolastica di questo mese, Graziella Favaro (direttrice di Sesamo) e Angela Maltoni (collaboratrice di Sesamo) riflettono sul valore della lingua madre e invitano a cogliere l’occasione dalla Giornata internazionale della lingua madre, che si celebra il 21 febbraio, per conoscere e valorizzare le lingue di tutti i bambini.


“Succede a volte che la lingua della casa e degli affetti diventi muta e perda valore. I racconti non fluiscono più e le parole cessano di legare il prima al dopo, l’altrove con il qui e ora. Succede che la migrazione crei una frattura nel passaggio tra le generazioni, nella conversazione familiare, nella narrazione dai grandi ai più piccoli. La lingua materna diventa allora marginale, nascosta, legata a un’appartenenza che provoca fatica e sofferenza…”


Per leggere l’articolo integralmente e scaricare altri materiali, vai alla rivista Vita scolastica a questo link.
 

  

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

14 Febbraio 2020 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola