Un master per insegnanti e dirigenti di scuole multiculturali

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [3I4P8T7P] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [MMD9Q5W1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [XGANGEEM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Un master per insegnanti e dirigenti di scuole multiculturali

Scuole aperte, ambienti di apprendimento e diversità socioculturale: ecco i temi del percorso formativo

Bambini scuola multicultura

Il Master di I livello in Educazione permanente e scuole aperte. Ambienti di apprendimento e diversità socioculturale attivato dall’Università di Udine per l’anno accademico 2019/2020, si pone l’obiettivo di formare figure educative in grado di progettare interventi in territori complessi ed eterogenei da un punto di vista socioculturale e linguistico.

Il piano di studio prevede insegnamenti in particolare nei seguenti ambiti:
• repertori linguistici territoriali, valorizzazione del plurilinguismo ed educazione plurilingue;
• aspetti psicologici del disagio, della resilienza e della relazione di aiuto;
• aspetti antropologici delle reti sociali e utilizzo delle mappe di comunità;
• progettazione di ambienti di apprendimento innovativi anche con l’impiego di tecnologie di comunità;
• metodologie e strumenti per la progettazione di percorsi inclusivi tra scuola e famiglia;
• metodi e strumenti per l’analisi delle risorse territoriali e per progettazione partecipata.

I posti disponibili sono 30 e verranno assegnati in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande di ammissione, che vanno presentate esclusivamente online entro il 22 gennaio.

 

Per saperne di più

Per ulteriori informazioni, per scaricare il manifesto degli studi e per presentare la domanda online di ammissione, clicca qui.
 

 

  

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

10 Dicembre 2019 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola