Dal 2014 nuove modalità di adozione dei libri di testo. L'obbligo quinquennale permane solo per quest'anno

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [CZESQUW1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [ZNLJSLCC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [G3GZ8QZE] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Dal 2014 nuove modalità di adozione dei libri di testo. L'obbligo quinquennale permane solo per quest'anno

Ecco le nuove modalità di adozione dei libri di testo!

blog-febbraio.png

Con la nota prot. 378 del 25 gennaio 2013, il MIUR ha dettato le annuali disposizioni per l’adozione dei libri di testo che, a seguito delle modifiche normative recentemente intervenute, rivestono particolare rilevanza.

Infatti le innovazioni introdotte dall’articolo 11 del d.-l. 179/2012, convertito dalla legge 221/2012, prevedono che a decorrere dalle scelte relative all’anno scolastico 2014-2015, le nuove adozioni, debbano essere effettuate adottando i libri di testo in una nuova versione digitale o mista (costituita da un testo in formato cartaceo e da contenuti digitali integrativi, oppure da una combinazione di contenuti digitali e digitali integrativi).

Le nuove modalità, ricorda la circolare ministeriale, si applicano comunque, progressivamente.
Per quanto riguarda la scuola primaria, si inizierà dalle classi prima e quarta. Per l’anno in corso, pur tenendo conto che dal 1° settembre 2013 le nuove norme hanno soppresso l’obbligo dell’adozione pluriennale, il MIUR ritiene che il legislatore abbia inteso mantenere invariata per l’anno scolastico 2013-2014 la dotazione libraria già in uso, dal momento che l’adozione dei libri di testo, nelle loro nuove tipologie, trova applicazione soltanto a decorrere dalla scelta per l’anno scolastico 2014-2015. In questo senso, quindi, dovranno procedere i collegi dei docenti entro la seconda decade di maggio.

La nota ministeriale rammenta, infine, che il decreto 179 prevede che la delibera del collegio dei docenti relativa all'adozione della dotazione libraria è soggetta, per le istituzioni scolastiche statali e limitatamente alla verifica del rispetto del tetto di spesa, al controllo successivo di regolarità amministrativa e contabile.
 

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola