Lumache con carta riciclata

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [B9VZTGU5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [ADA8LNYA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [U1E1YEPP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Un divertente laboratorio per creare delle buffe lumache con la carta  e un giardino nella scatola da scarpe... Di Fabiana Renzo

lumaca

Nonostante sia ancora inverno, qualche lumaca approfitta del dolce tepore delle belle giornate di sole per andarsene in giro, così alcune di loro hanno fatto in tempo ad assaggiare i cavoli e le rape nell’orto, qualcuna si trastulla in lucenti campi di calendule in fiore, altre stanno banchettando in un campo di insalate, c’è poi chi seguendo un cespo di radicchio è finita su un foglio di giornale e non sa proprio cosa fare. Ecco, così nasce il laboratorio delle lumache di carta.

Facciamo le lumache con la carta

 Le lumache piacciono sempre tanto ai bambini, sarà per il fatto che sono degli animaletti fragilissimi, che se ne vanno in giro portandosi dietro la propria casa, oppure perché sono buffe con le loro antenne retrattili o per via di quella schiumetta che fanno quando si spaventano e cercano di nascondersi. Insomma, a quale bambino non è mai venuta almeno una volta l’idea di portarsene una a casa e provare ad allevarla dandole ciuffetti di finocchio, insalata, farina e chi più ne ha più ne metta? Finalmente lo potremmo fare nel laboratorio Lumache di carta in cui lavoreremo non solo alla creazione delle lumache ma anche al loro piccolo giardino di carta.

 

Di che cosa abbiamo bisogno

  • Tante pagine di riviste patinate
  • fogli A4 di cartoncino
  • colori
  • colla
  • scotch di carta
  • coperchio di una scatola di scarpe.

 

 

 

Come procediamo


• Per prima cosa chiediamo ai bambini di piegare i fogli di rivista in lunghezza in modo da avere un’unica lunga striscia rettangolare ripiegata su se stessa, incolliamo, poi, le sezioni tra loro e pian piano cominciamo a ripiegarle e curvarle in senso orario in modo da dar vita al guscio della nostra lumaca creando una lucente e colorata girandola di carta arrotolata.

• A questo punto, chiediamo ai bambini di disegnare e colorare sul foglio A4 il corpo e la testa della loro lumaca facendo attenzione a tracciare la sua sagoma lunga abbastanza da farla aderire con la colla vinilica al guscio di carta di riviste che abbiamo precedentemente preparato.

  

 

La nostra lumaca a questo punto è pronta, non resta che lavorare al suo giardino in scatola.

I coperchi delle scatole saranno perfetti per custodire la nostra lumaca di carta. Chiediamo ai bambini di colorare lo sfondo e tracciare un piccolo sentiero, disegnando cespugli o fiori che si mischieranno visivamente alle foglie e agli altri particolari che saranno, invece,in rilievo.
• Sui fogli A4 chiediamo ai bambini di disegnare dei fiori di carta e delle foglie, sia piccole che grandi, lasciamoli liberi di immaginare come sarà il giardino della loro lumaca. Anche qui, come nella realtà, più il giardino di carta avrà un indice di biodiversità alto, in cui, quindi, piante e fiori saranno tanti e diversi, più sarà esteticamente bello e forte.
Ritagliamo e cominciamo ad attaccare sul fondo del coperchio foglie e fiori.
• Le pagine patinate avanzate saranno utili per essere ripiegate e farle, così, diventare lunghi steli su cui attaccare con una goccia di colla o dello scotch le corolle di fiori o bizzarre chiome di alberi.
• Una volta terminato il nostro giardino, la nostra lumaca potrà prendervi dimora.

 

 

Fabiana Renzo è autrice ogni mese sulla rivista Scuola dell'Infanzia della rubrica L'angolo dei libri: sfoglia la rivista

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola