Paesaggio notturno d’inverno con carta da riciclare

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [HUKQCA36] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [5Z1X159K] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [WKN2VEXD] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Riutilizziamo vecchi fogli per fare con i bambini un tratto di bosco innevato. Di Fabiana Renzo

paesaggio inverno manufatti creativi renzo 2

Gennaio è  il mese invernale per eccellenza; lo immaginiamo impellicciato, dalle gote rosse per il freddo, i capelli banchi e argentei per la neve, con in mano un infuso caldo mentre osserva dalla finestra, di notte, un bosco che piano si addormenta aspettando tempi più miti per risvegliarsi. I bambini sono sempre combattuti sul tema  della notte, temono il buio ma ne sono allo stesso tempo affascinati perché dentro le sue pieghe si nascondono piccoli frammenti di magia.  È il momento in cui la luce delle stelle e il biancore della neve rischiarano il mondo.  Allora, come sarà la nostra notte d’inverno ?

.

Paesaggio notturno d’inverno

Questo laboratorio ci permetterà di riutilizzare vecchi fogli di risulta, provare la tecnica del collage,  sperimentare i toni di luce dando vita a bellissime illustrazioni romantiche e oniriche.

La notte premia la luce, per cui avremo bisogno di pochi colori : il bianco per la luce fredda oppure per la neve  e il giallo per tocchi di luce calda o per creare sulla carta piccole stelle luminescenti.

Che cosa ci serve

Cartoncini neri formato A4, pastelli bianchi, pastelli gialli, vecchi fogli di rivista a sfondo bianco, forbici, temperamatite e colla stick.

Come procedere

  • Ogni foglio A4 sarà la base che accoglierà il nostro paesaggio.
  • Chiediamo ai bambini di tracciare una linea d’orizzonte per dividere gli spazi, questo ci aiuterà a identificare l’altezza del manto innevato su cui sistemeremo gli alberi e la porzione di cielo che avremo a disposizione.
  • A questo punto i bambini potranno tracciare sui vecchi fogli di rivista i loro alberelli, più forme diverse avranno gli alberi, più il bosco sarà ricco e movimentato. E’ importante che i fogli siano a sfondo bianco, se contengono delle scritte sarà ancora meglio, i caratteri tipografici daranno un effetto ancora più bello al lavoro ultimato. Una volta tracciati gli alberelli, ritagliamoli e incolliamoli.
  • Con i pastelli bianchi tracceremo la neve e i fiocchi che volano nel cielo, quelli gialli invece ci permetteranno di tracciare le stelle, i contorni della luna.
  • La polvere dei pastelli temperati si presta bene a tracciare pulviscoli sognanti sul nostro paesaggio.
  • Con la stessa tecnica degli alberelli possiamo ricavare delle casette di montagna da cui far sbucare felici ombre luminose o luci soffuse da piccole finestrelle utilizzando i pastelli gialli.
  • Per dare ancora più intensità al nostro bosco innevato possiamo utilizzare, invece di uno, due fogli neri, i cui lembi adiacenti verranno incollati l’uno sull’altro e l’effetto sarà un bellissimo paesaggio orizzontale.

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola