Coronavirus, noi insegnanti e le scuole chiuse

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [JATXER15] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [F2EZ3UIM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [JIXAW74D] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Coronavirus, noi insegnanti e le scuole chiuse

Con quale stato d’animo ci apprestiamo a passare questi giorni? Che cosa possiamo fare in attesa degli sviluppi di questa situazione? Di Maurizia Butturini

libro natura

Pensavamo di essere a casa per un paio di giorni in occasione del Carnevale, invece lo siamo per una scelta di prevenzione sanitaria. Con quale ben diverso stato d’animo ci apprestiamo a passare questi giorni… Le famiglie saranno in difficoltà, i bambini si troveranno a vivere senza la scuola e forse ad assorbire le paure che proviamo noi adulti. Tuttavia, è necessario seguire scrupolosamente le indicazioni relative a questa emergenza e dimostrare profondo senso di responsabilità.

Che cosa possiamo fare in attesa degli sviluppi di questa situazione? Essere informati è importante, senza però cadere nella strategia del terrore che si diffonde attraverso i social media e altri canali. Quindi calma, pazienza e attenzione a star bene seguendo le corrette norme e suggerimenti. Approfittiamone per leggere e studiare, per riposare, per camminare nella natura se possibile, lontano dalla folla.

Restare in contatto

Possiamo mantenere un filo con la nostra realtà educativa e se la nostra scuola ha una pagina Facebook o un sito, continuare a dialogare con i bambini e con le famiglie. Credo sia possibile per esempio, postare qualche idea per giochi da fare in casa, una storia da leggere, una filastrocca, un lavoro da comporre con materiali semplici e di recupero…

E per i genitori? 

Per i genitori, qualche articolo o link interessante, che li aiuti a stare accanto ai propri figli e a incoraggiarli e comprenderli in questo momento difficile:

Alberto Pellai Coronavirus, come spiegarlo ai nostri figli

Silvia Iaccarino Coronavirus: come affrontarlo coi bambini?

 

Vi siamo accanto!

Care colleghe e cari colleghi, vi siamo accanto e condividiamo momento per momento, pensando soprattutto ai nostri bambini.
 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

24 Febbraio 2020 Articoli

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola