Creare dei legami

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [W112VUVR] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [NN99U2HH] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [U8J5FMTP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Creare relazioni dà significato alla nostra vita insieme e consente di prendere parte con agio e profondità a ogni esperienza. Rendiamo la scuola un contesto accogliente e inclusivo nel quale risuoni la “musica educativa” che suoniamo assieme. Di Maurizia Butturini

Editoriale Maurizia numero 1 SI

Pensiamo alla scuola non in astratto ma alla nostra scuola, con i suoi colori, i suoi spazi, le persone che la abitano. Il lavoro più importante che ci aspetta è intessere relazioni, “creare dei legami”, come ci insegna il “Piccolo Principe” di A. de Saint-Exupéry. I fili da intrecciare sono quelli che consentiranno a ogni singolarità, adulta o bambina, di far parte di un insieme dinamico e originale, una comunità nuova e sempre in evoluzione, all’interno di un progetto educativo da realizzare assieme.

I legami possono nascere e consolidarsi se riusciamo a prenderci la responsabilità della cura e del benessere dell’altro, se alimentiamo sentimenti di fiducia, di accettazione incondizionata, di ascolto e di rispetto, di affetto e di amicizia. Essere insieme a scuola ci fa stare su una punta di equilibrio tra la necessità di accordare i nostri passi e pensieri a un percorso comune e condiviso, superando timori e contrasti, trovando intese e modi buoni di convivenza, e la libertà di essere ed esprimere noi stessi.

Creare relazioni dà significato alla nostra vita insieme e consente di prendere parte con agio e profondità a ogni esperienza; il clima di interazione, di ascolto e di dialogo è garanzia di partecipazione, di disponibilità che si rinnova nel crescere e imparare. Le relazioni per intrecciarsi e per farci sentire appartenenti alla scuola come comunità hanno bisogno di attenzione e di tempo dedicato; di ascolto e di disponibilità a lasciarsi cambiare; di rituali quotidiani, di gesti e parole nutrienti; di armonia nella diversità, per accogliere e aiutare ognuno nel proprio divenire; di cooperazione e condivisione leale e onesta.

Così la scuola diventa un contesto accogliente e inclusivo nel quale risuona la “musica educativa” che suoniamo assieme.

L'editoriale di Maurizia Butturini lo trovi sul numero 1 di Scuola dell'Infanzia (clicca qui per sfogliarlo se sei abbonato alla rivista)

Per abbonarti, clicca qui.

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Maurizia Butturini: 23 Luglio 2019 Articoli

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola

  • avatar

    aschule

    9:19, 4 Ottobre 2019
    I wanted to thank you for your time for this wonderful post! word link on pc
  • avatar

    pyen

    5:18, 3 Settembre 2019
    I appreciate this work amazing post for us. I like it
    run 3
  • avatar

    rnguyen1

    8:37, 9 Agosto 2019
    I am so happy to read this. This is the kind of manual that needs to be given and not the random misinformation that’s at the other blogs. basketball games