Gestire la complessità in classe: videolezione del Prof. Luigi d’Alonzo

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [Z6TLPL8R] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [PVHNBMJF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [VS31ZGZP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Gestire la complessità in classe: videolezione del Prof. Luigi d’Alonzo

Quali strategie utilizzare per gestire la complessità in classe? Ce ne parla il Prof. Luigi d’Alonzo.
Schermata 2018-01-04 alle 13.03.39

Il Prof. Luigi d'Alonzo

«Dobbiamo agire sulla scuola»: il Prof. d'Alonzo, in questa videolezione, ci spiega che se l’Italia di oggi è un paese "vecchio" e con una spaventosa disoccupazione giovanile, l’istruzione è per tutti e dunque la soluzione è la scuola.

Nell'indicare i pilastri fondamentali per gestire le complessità in classe, d'Alonzo sottolinea che il pericolo di fronte a queste complessità è che l'insegnante si ritiri, che non investa nelle relazioni con gli alunni e con i colleghi, che si allontani dall’innovazione didattica. Invece, sono proprio gli insegnanti motivati e competenti che possono fare la differenza.

 

 

 

 

Per saperne di più...

Se sei abbonato, leggi l'articolo di Ilaria Folci e Luigi d'Alonzo "La gestione dell'alunno problematico in classe" nell'ultimo numero di Psicologia e scuola. Per abbonarti clicca qui!
 

04 Gennaio 2018 Comportamento, Relazioni, Strumenti

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola