Cerca

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [JMIFCDXC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [B1HVU4D2] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [DCY35J4E] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Morto Jerome Bruner, uno dei pionieri della psicologia cognitiva e culturale

Il 5 giugno, a quasi 101 anni, è morto Jerome Bruner, figura fondamentale per la psicologia dello sviluppo e dell’educazione e professore emerito della New York University.

Claudia Casini: 07 Gennaio 2016

"Il mio papà ha una gamba sola": quando i limiti diventano magie

"Il mio papà ha una gamba sola", di Francesco Menichella, è la storia del campione di ciclismo paralimpico Fabrizio Macchi raccontata dagli occhi del figlio Thomas, dotato di straordinaria fantasia. Un libro che insegna a trasformare i propri limiti...

    I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Carl Rogers

    «Quando una persona capisce di essere sentita profondamente, i suoi occhi si riempiono di lacrime. Io credo che, in un senso molto reale, pianga di gioia. È come se stesse dicendo: “grazie a Dio, qualcuno mi ascolta. Qualcuno sa...

    La storia dell’insegnante Manuela e di Marta, che andava in classe con gli occhiali da sole

    Marta, grazie alla sua insegnante Manuela, ha fatto un primo passo verso la possibilità di parlare della sua sofferenza e condividerla. Una storia che merita di essere raccontata perché è un chiaro esempio di come gli insegnanti, attraverso piccoli-grandi...