Vi siete dimenticati del personale educativo? Coinvolgetelo nelle decisioni

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [sso_global_sid] => sn7uk0n5lc9uana01r098k4v94
    [sso_expires] => 1590674485
    [cmg_users] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => -3
        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [PIXXXQKS] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => QCPDT1WB
                        )

                )

            [I8FN954N] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => WEXW1RRK
                        )

                )

            [XHKEGDGJ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => RPJD5U5U
                        )

                )

            [Y9FNDRBH] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => 3FEU2K9H
                        )

                )

            [BU19L9BN] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => GGC84SC2
                        )

                )

            [UDTGIIUK] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => 68C9HSHT
                        )

                )

            [SZYWJ7HC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => Q7J9YGJ5
                        )

                )

            [VUBCWNGP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => 1EX6455R
                        )

                )

            [PBKAAAZY] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => JEX441SU
                        )

                )

            [SQXZVJWC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => URW57AXS
                        )

                )

            [WL4HB4SR] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => 63R64GVD
                        )

                )

            [GG6M9GSZ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => H4QX7M3C
                        )

                )

            [9Q2N2Y6F] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => VE4VEHKM
                        )

                )

            [D3XHIQDL] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [TPYMARFI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [89593GH7] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
    [megabanner] => Array
        (
            [campaign] => 
            [viewed] => 1
        )

    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Vi siete dimenticati del personale educativo? Coinvolgetelo nelle decisioni

Prima l’economia, dopo l’infanzia. Nessuno ha chiesto il parere di chi lavora nei nidi. Con il rischio di svilire la professione e la pedagogia. E di non fare il bene dei bambini. Di Enea Nottoli*

 

In questi giorni è partita la rumba, è partito il tormentone. Coloro che fino a ieri non venivano nemmeno menzionati o ricordati, miracolosamente diventano fondamentali per la ripartenza dell’economia e del paese.

Come sempre, però, le educatrici e gli educatori, così come gli insegnanti, sono stati esclusi da ogni tavolo, da ogni possibile decisione e da ogni possibile soluzione.

Nessuno si è domandato se ciò di cui si sta parlando sia realizzabile, salvo poi chiedere che venga realizzato. Nessuno ha chiesto a questi professionisti se tenere un bambino davanti ad una videochiamata per un’ora sia possibile o pedagogicamente giusto; nessuno ha chiesto a questi professionisti se sia possibile ripartire con gruppetti di bambine e bambini di 2-3 anni evitando contatti, relazione e soprattutto CURA.

Tutto questo sa di spot, di populismo e di qualunquismo, tutto ciò di cui l’educazione in questo momento non ha bisogno. Tutto questo rischia di riportarci indietro di anni, decenni relegando il personale educativo alla categoria dei parcheggiatori o dei babysitter professionisti.

La professionalità è altra, la professione è altra e soprattutto la pedagogia è altro.

Ripartire dalle realtà e non dalla teoria


Se non daremo la possibilità a questi professionisti di dire la loro, di partecipare attivamente ad un percorso in cui dovremo ripensare questo mondo educativo rischieremo di creare l’ennesima scatola vuota, l’ennesima disfatta di Waterloo o di Caporetto. Stiamo rischiando proprio questo, ma nessuno sembra esserne consapevole o quanto meno nessuno lo vuole ammettere.

Tutto questo ricorda la prima grande crociata, quella degli straccioni dove migliaia di persone furono mandate al massacro.

Abbiamo il diritto di dire la nostra; la politica e chi decide ha il dovere e l’obbligo di ascoltare ciò che pensiamo, perché dobbiamo ripartire dalle realtà e non dalla teoria.

Leggi anche: È arrivato il momento di pensare agli educatori

Cambiare la politica sui bambini partendo dai bambini


È un momento storico unico, irripetibile, abbiamo la possibilità finalmente di cambiare la politica sui bambini partendo dai bambini, non lasciamo che ancora una volta per prendere tali decisioni si parta dall’economia per arrivare ai bambini. È necessario che si faccia esattamente il contrario, cioè ripartire dai bambini per arrivare all’economia, solo in questo modo potremo arginare questo momento critico e costruire un’educazione “sostenibile” e a misura di bambino.

Non siamo contro le famiglie, al contrario siamo con le famiglie e con le bambine e i bambini ed è proprio per questo che dobbiamo ragionare e riflettere sul quando e come ripartiremo, senza trascendere da quella che è la nostra professionalità. Vogliamo ascoltarli e modulare le nostre decisioni sulle loro esigenze.

Ma se ancora una volta la decisione calerà dall’alto, senza una riflessione approfondita e senza dare voce a chi ogni giorno ci mette la propria persona e la propria professionalità, quali saranno le conseguenze?

 

Per costruire un’educazione “sostenibile” e a misura di bambino

Andrà tutto bene?

 

Forse tutto andrà bene, forse saremo fortunati ma sicuramente perderemo una grande occasione con il rischio di regredire e di non riscrivere il futuro. Ma non possiamo continuare a sperare nella fortuna, troppe volte abbiamo fatto ricorso a questa eventualità.

È un’occasione unica, un momento storico da cogliere e da cavalcare per riscrivere una pagina importante nel mondo dell’educazione, una fase in cui ridefinire i ruoli e dare il giusto riconoscimento ad una professionalità di cui non possiamo fare a meno.

Chi sono gli educatori e le educatrici?


Quelli che fino a questo momento non hanno ancora percepito un euro dal FIS, quelli che dalla sera alla mattina si sono ritrovati a casa abbandonati dalle istituzioni.

Quelli che fino a ieri hanno portato avanti con grande professionalità, impegno, amore e dedizione uno dei lavori più belli ma anche complessi e meno riconosciuti professionalmente ed economicamente.

Sono le persone che ogni mattina permettono a migliaia di bambine e bambini di vivere un’esperienza unica, di approcciarsi al mondo in modo pedagogico, di fare scoperte che segneranno per sempre la loro vita, anche se non ne avranno un ricordo diretto.

Quelle persone che ogni giorno si mettono in discussione e lasciano da parte la propria vita per immergersi in un’esperienza unica, esaltante, ma assolutamente delicata e piena di insidie.

Sono professionisti non ufficialmente riconosciuti come tali, sono quelli che sono divisi in due categorie, quelli comunali e quelli di cooperativa, quelli che guadagnano stipendi diversi pur facendo lo stesso lavoro.

Sono quelli che solitamente non scioperano perché sanno che il loro servizio va oltre un sindacato, una sigla politica o una rivendicazione personale, perché loro lavorano per la collettività e per dare un senso a molte pagine scritte che spesso non colgono le peculiarità di realtà complesse.

Sono quelli che ogni giorno entrano in contatto con le famiglie, con le loro problematiche, con le loro paure e ansie, cercando sempre di accompagnarle usando il buon senso e la delicatezza.

Sono quelli che ogni volta si rimettono in discussione, si fanno domande e si chiedono se quello che stanno facendo sia giusto oppure no. Sono quelli che tirano una riga e ripartono da capo chiedendosi dove hanno sbagliato.

Sono quelli che ancora una volta sono stati esclusi da ogni decisione, da ogni riflessione salvo poi essere chiamati in causa ad eseguire.

*Coordinatore Pedagogico

Commenti e approfondimenti anche sulla nostra pagina Facebook

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, e la nostra Webtv!

Enea Nottoli: 20 Maggio 2020

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola