Cari nonni, grazie di tutto. Abbiate cura di voi

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [9J4TNEN6] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [S8PF7AVV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [ZZSKR77Q] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Cari nonni, grazie di tutto. Abbiate cura di voi

Più importante ancora di tutto quello che fate, è che siete presenti con una parola, un conforto o un rimprovero. Meritate un grande ringraziamento da parte di tutti: siete preziosi... Di Emilia Passaponti

 

Ora che non ci possiamo vedere dal vivo, forse state facendo tutto per i vostri nipoti via telefono o via Skype: siete presenti con una parola, un conforto o un rimprovero. E ancora di più, ci siete, anche senza dire o fare nulla. Questa presenza è l’aiuto più grande che potete dare ai ragazzi.

In giorni come questi, con i ritmi di vita rallentati, strade sono semivuote, è il momento di fare spazio e silenzio nella nostra mente per attingere alle riserve di energia e di forza più profonde che ognuno porta dentro di sé. E voi potete attingere a giacimenti cospicui di calma, resilienza, memoria da preservare e trasmettere.

Meritate un grande ringraziamento da parte di tutti: scuola, istituzioni, società.

Abbiate cura di voi, siete preziosi. Nell’esperienza personale di ciascuno e nella vita a vita comune della nostra Italia ci sono stati momenti difficili, ma insieme li abbiamo superati.
 

Emilia Passaponti: 18 Marzo 2020

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola