Tenersi stretti nella distanza

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [YCM5JSYD] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [ZLHYQZUG] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [B5T4U8PJ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3
Nonostante la distanza, possiamo ricercare modi per tessere trame e costruire ponti che uniscano e nutrano pensieri e relazioni con genitori e bambini. di Silvia Iaccarino

Stiamo vivendo giornate delicate, particolari, in un clima a tratti surreale. Nessuno di noi ha mai vissuto nulla di simile, ci sentiamo per lo più disorientati, confusi, angosciati.

I genitori sono inevitabilmente preoccupati per i loro bambini.
Educatori e insegnanti, con nidi e scuole chiuse, si interrogano rispetto a come poter essere comunque di sostegno, seppur a distanza, per i bambini e le famiglie.

In molte strutture educative, le equipe, anche grazie ai social, sono alla ricerca di possibili modi per connettersi ai genitori e ai piccoli.
C’è chi sta postando video con letture dei libri preferiti dai bambini, chi registra le canzoni che punteggiano solitamente le routine quotidiane nei servizi, chi pubblica proposte di attività e giochi per fornire a mamme e papà dei suggerimenti su come passare il tempo. 

Stare lontani: i fili con i piccoli e le famiglie 


Credo che sia importante, anche vista l’ampiezza dei giorni di chiusura, che i servizi si siano attivati o si attivino per tenere annodati i fili con i piccoli e le loro famiglie.
In un momento come questo, dove il contatto in realtà sarebbe più necessario, per rassicurarci e mitigare le nostre ansie, siamo invece invitati a stare lontani, col rischio che paure e angosce si ingigantiscano.

Per non far sentire soli genitori e bambini 


Educatori e insegnanti possono fare molto, quindi, per non far sentire soli genitori e bambini e per mantenere nutrito il legame che li unisce. Ciò è importante anche per agevolare poi il rientro al nido/scuola dei piccoli, i quali potranno sentire di essere stati, in qualche modo, connessi alle loro maestre. 

Inoltre, per le educatrici e le insegnanti è un modo per mantenere vivo il pensiero sui bambini di cui si occupano e sui loro genitori. Come scrive Danilo Dolci: “ognuno cresce solo se sognato”.

Ecco, auspico che, nonostante la distanza, le professioniste possano ricercare modi per tessere trame e costruire ponti che uniscano e nutrano pensieri e relazioni con genitori e bambini. Sentirsi pensati è importante per noi umani. Teniamo saldi i bambini, le mamme e i papà nella nostra mente. Teniamoli per mano. Teniamoci per mano. Teniamoci stretti nel cuore.

 

Sfoglia Nidi d'Infanzia 4 2020 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

 

 

Iscriviti al gruppo Facebook Star bene a scuola per scambiare opinioni, buone pratiche e per interagire con gli esperti Giunti Scuola!

Silvia Iaccarino: 08 Marzo 2020

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola