Valorizzare la quotidianità: l'educazione al nido in ogni momento

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [VP2C89Y1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [256NNE18] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [PSKAALCV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Valorizzare la quotidianità: l'educazione al nido in ogni momento

Il nido aiuta a crescere proprio perché è luogo di vita, un luogo da abitare, dove ogni bambino sperimenta il piacere di sentirsi riconosciuto e accolto. Di Anna Lia Galardini

Accogliere un bambino intero con le sue curiosità, ma anche con i suoi affetti e i suoi sentimenti, significa per gli educatori prendersi carico dei diversi momenti della vita quotidiana che contengono risorse preziose per la crescita.

È lo scorrere del tempo quotidiano che offre al bambino la possibilità di vivere situazioni che lo fanno misurare con esperienze vere, a cui facilmente riesce ad attribuire senso.
Dare attenzione alle routine quotidiane è un obiettivo da non trascurare da parte del gruppo educativo, per ricercare altrove ciò che deve essere oggetto di riflessione e di progetto.

Questi momenti sono opportunità privilegiate per l’educazione del bambino se vissuti come tempi di dialogo, di amicizia, di apprendimento. Sono infatti tempi della parola, dell’incontro e dell’ascolto; sono tempi della cura, della relazione, della scoperta, dell’autonomia.

Il saluto del mattino introduce il bambino e la sua famiglia in un luogo affettuoso, dà all’educatore la possibilità di rivolgere parole incoraggianti, di dare riconoscimento, di confermare quel legame che deve rimanere significativo tra la casa e il nido.

Anche la fine della giornata è caratterizzata da un saluto che può essere l’occasione per valorizzare quanto ogni bambino ha fatto, una testimonianza di ascolto, di interesse per una nuova conquista, di comprensione per uno specifico bisogno.

L’educazione va riconosciuta in ogni momento della giornata al nido e in particolare proprio nelle esperienze della quotidianità che propongono al bambino l’incontro con la vita vera, con gli altri, con il mondo.

Il nido aiuta a crescere proprio perché è luogo di vita, un luogo dunque da abitare, dove ogni bambino sperimenta il piacere di sentirsi riconosciuto e accolto. 

 

Sfoglia Nidi d'Infanzia 4 2020 

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Anna Lia Galardini: 03 Marzo 2020

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola