Libri per la fascia 0-3: una produzione raddoppiata in sette anni

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [TWKHHS3D] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [BDK4U8QD] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [KUNEW4IF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Libri per la fascia 0-3: una produzione raddoppiata in sette anni

I dati emergono dal rapporto AIE presentato recentemente in un evento legato al ventennale di Nati per Leggere. Il 71% dei giovani genitori dichiara di aver letto libri ai propri bambini negli ultimi dodici mesi. Di Daniele Dei

I venti anni di Nati per Leggere rappresentano un’occasione utile per riflettere anche su come si sta muovendo oggi il mercato della lettura in età prescolare. Di questo se n’è recentemente parlato al Bologna Children’s Book Fair nel corso del convegno organizzato per fare il punto su questa esperienza che mette insieme Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB Centro per la Salute del Bambino Onlus. Una panoramica sui dati è stata offerta dalla relazione a cura di Beatrice Fini, direttore editoriale Ragazzi e YA di Giunti Editore e responsabile del Gruppo Editori per Ragazzi di AIE (Associazione Italiana Editori).

Secondo i dati emersi nell’intervento (riascoltabile nel video sottostante) emerge che dal 2010 al 2017 la produzione di libri in Italia dedicati alla fascia 0-3 è praticamente raddoppiata. Nell'intervento Beatrice Fini parla di una distribuzione del 4,8% della produzione, nel mercato ragazzi, relativamente alla fascia da zero a due anni.

Una ricerca sui dati di lettura

 

AIE ha commissionato per la prima volta uno studio di ricerca dedicato all’infanzia, curato da Pepe Research. Il 71% dei giovani genitori intervistati ha dichiarato di aver letto ai figli dei libri per bambini nel corso degli ultimi dodici mesi. C’è inoltre molto attaccamento alla carta, mentre il libro digitale, per il quale negli scorsi anni erano stati designati scenari di forte risalita, in realtà rappresenta per le case editrici italiane una vendita aggiuntiva. Ottimo riscontro, per i bambini più piccoli, per quei volumi cosiddetti touch and feel, sensoriali, ad esempio con superfici ruvide o pelose.

Il sostegno degli editori alle scuole e all’infanzia

 

AIE, secondo la relazione emersa nel convegno, ha raddoppiato negli anni il numero di libri donati alle scuole raggiungendo di fatto sempre più bambini per avvicinarli alla lettura.

“Gli editori – ha commentato Beatrice Fini – trovano in Nati per Leggere una certa concretezza e un’aderenza a certe esigenze, con la possibilità di realizzare prodotti ad hoc che sappiano andare verso il target giusto”. Uno di questi, per esempio, è stato il libro “Guarda che faccia” di Giunti Kids esplicitamente realizzato per la fascia 0-2 in collaborazione con Nati per Leggere e ormai a tutti gli effetti un caposaldo del progetto.

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Daniele Dei: 29 Maggio 2019

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola