"Bambini, come state?": il nido che resta vicino nella lontananza

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [N4US9ELU] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [7ZSS9M2W] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [APY7SHA6] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

"Bambini, come state?": il nido che resta vicino nella lontananza

Sarà bello anche far sentire ai bambini la nostra voce con una telefonata pensata per ciascuno. E possiamo dare suggerimenti sui giochi da fare, i libri da leggere. Di Anna Lia Galardini

In questo periodo in cui la chiusura dei servizi si prolunga ci chiediamo come sia possibile mantenere un legame con le famiglie e con i bambini.

Le caratteristiche dei servizi sono molto variegate, per dimensioni e per realtà territoriale, quindi non c'è un modo unico da privilegiare, ma ognuno deve saper individuare quello più opportuno, rispetto al proprio contesto, per restare comunque in contatto.

Sarà bello anche far sentire ai bambini la vostra voce con una telefonata pensata per ciascuno, perché è importante ascoltarvi e anche perché i genitori saranno facilitati a parlare con loro del nido che resta in attesa di riprendere l'attività.

Qualche suggerimento può essere dato rispetto ai giochi da fare, ai libri da leggere, indicando quelli che al nido ricevono più interesse. Possono i genitori essere informati dal nido delle molte opportunità suggerite dal web, che possono direttamente consultare.

Non sono da dimenticare quelle risorse alle quali i servizi fanno costantemente ricorso, perché preziose per la vita dei bambini e alle quali può attingere anche la famiglia, come per esempio una passeggiata o un'esplorazione all'aperto.

E' comunque importante che il nido, anche in questa situazione straordinaria, faccia sentire la sua presenza e la vicinanza alle famiglie, è necessario che sappia mantenere aperto il canale della relazione.
 

  

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

12 Marzo 2020

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola