Speciale Intervista a Giovanni Biondi

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [3JUWY531] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [UKQWI1CE] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [MPY364QM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Speciale Intervista a Giovanni Biondi

Il presente e il futuro della scuola

Abbiamo fatto alcune domande su scuola e innovazione al dott. Giovanni Biondi, Capodipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane,  finanziarie e strumentali del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

intervista_biondi.png

Al Bett di Londra (la più grande fiera europea delle tecnologie didattiche) abbiamo incontrato Giovanni Biondi, Capodipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane,  finanziarie e strumentali del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Oltre alla gestione informatica sia della scuola che dell’Amministrazione centrale e periferica, il Dipartimento segue tutti i progetti e le tematiche relative alle innovazioni digitali nel campo della didattica: il dott. Biondi è dunque la persona nelle cui mani sono passati i progetti di rinnovamento della scuola negli ultimi anni. Ne abbiamo approfittato per fargli qualche domanda sulla scuola del presente e del futuro.

Giuseppe Dino Baldi: 1 Febbraio 2012 Cultura e pedagogia







Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola