Articoli

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [4HJE65M9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [CH2PWQ6G] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [IZ3TPQW5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Osservare per valutare (meglio)

L’osservazione ci permette di conoscere il modo in cui ogni bambino affronta un compito (e ogni altro evento della vita di scuola) e capire le sue difficoltà. Di Franco Nanni

Alfabetizzare alla vita

Il disagio degli alunni e il bisogno di una scuola motivante: occorre pensare alla crescita della persona di ciascun allievo, in tutte le sue dimensioni e tenendo conto delle sue reali potenzialità. Di Santo Di Nuovo

La WebTV di "La Vita Scolastica"

Videolezioni e webinar on demand sulle discipline, la robotica, il coding, le competenze, la valutazione... 

Tutti gli incontri di “Uno spettacolo di formazione"

Didattica della matematica, inclusione, disattenzione, coding, attività espressive,  scrittura, competenze e valutazione, flipped classroom, teatro: 9 città, 38 incontri per la nuova stagione formativa Giunti Scuola / Giunti Edu. 

Insegnanti feriti e picchiati: una mutazione genetica nella scuola?

Sono molti i fattori che contribuiscono a distorcere i rapporti tra docenti, allievi e famiglie. Che cosa può fare la scuola? Di Mario Maviglia. 

Un’altra scuola

Impressioni di un viaggio in Tanzania: le tranquille sezioni sovraffollate (dai 40 agli 80 bambini) e il paragone con la nostra scuola. Con qualche interrogativo. Di Mario Maviglia. 

Quando una lezione è efficace

Che cosa distingue un insegnante che “fa lezione” da un insegnante che utilizza, per pianificare e condurre una lezione in classe, criteri riconosciuti come efficaci dalla ricerca?

Per una gestione efficace della classe

Strategie efficaci per gestire la classe e per promuovere l'autoregolazione del comportamento da parte degli alunni. La proposta della ricercatrice statunitense Brandi Simonsen.

Osservare per valutare (meglio)

L’osservazione ci permette di conoscere il modo in cui ogni bambino affronta un compito (e ogni altro evento della vita di scuola) e capire le sue difficoltà. Di Franco Nanni

Alfabetizzare alla vita

Il disagio degli alunni e il bisogno di una scuola motivante: occorre pensare alla crescita della persona di ciascun allievo, in tutte le sue dimensioni e tenendo conto delle sue reali potenzialità. Di Santo Di Nuovo

La WebTV di "La Vita Scolastica"

Videolezioni e webinar on demand sulle discipline, la robotica, il coding, le competenze, la valutazione... 

Tutti gli incontri di “Uno spettacolo di formazione"

Didattica della matematica, inclusione, disattenzione, coding, attività espressive,  scrittura, competenze e valutazione, flipped classroom, teatro: 9 città, 38 incontri per la nuova stagione formativa Giunti Scuola / Giunti Edu. 

Insegnanti feriti e picchiati: una mutazione genetica nella scuola?

Sono molti i fattori che contribuiscono a distorcere i rapporti tra docenti, allievi e famiglie. Che cosa può fare la scuola? Di Mario Maviglia. 

Un’altra scuola

Impressioni di un viaggio in Tanzania: le tranquille sezioni sovraffollate (dai 40 agli 80 bambini) e il paragone con la nostra scuola. Con qualche interrogativo. Di Mario Maviglia. 

Quando una lezione è efficace

Che cosa distingue un insegnante che “fa lezione” da un insegnante che utilizza, per pianificare e condurre una lezione in classe, criteri riconosciuti come efficaci dalla ricerca?

Per una gestione efficace della classe

Strategie efficaci per gestire la classe e per promuovere l'autoregolazione del comportamento da parte degli alunni. La proposta della ricercatrice statunitense Brandi Simonsen.