Rime, filastrocche e poesie: per tutte le classi, anche a distanza

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [VWY1TT76] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [5NDCPI4V] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [BRDJCITT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Rime, filastrocche e poesie: per tutte le classi, anche a distanza

Per giocare con le parole e la scrittura poetica: impariamo dai grandi autori come Piumini e Tognolini. Di Silvana Loiero

quaderno poesia fiori

Dopo i giochi di parole e la scrittura creativa, proponiamo rime, filastrocche e poesie per gli allievi dalla prima alla quinta classe.

Lavoriamo con testi di noti autori contemporanei, precisando che queste attività:

  • pensate per la didattica in presenza, ma si prestano molto bene per la didattica a distanza;
  • consentono ai docenti delle classi più alte di utilizzare proposte delle classi precedentiprima di affrontare quelle più complesse suggerite per la propria classe;
  • richiedono inizialmente l’interazione verbale tra insegnanti e allievi ma, una volta offerti gli stimoli necessari e compresi i meccanismi, è possibile agli allievi procedere autonomamenteanche in assenza dell’insegnante.

Classe prima: filastrocche, conte e... formule magiche

Con i bambini più piccoli, di classe prima, ripetiamo e memorizziamo filastrocche e conte, ma anche le note formule magiche contro il mal di pancia o contro il raffreddore di Bruno Tognolini, e facciamo completare semplici filastrocche o ne scriviamo insieme una sulla base di uno schema dato.

Al ritmo di una filastrocca

Una filastrocca coi numeri

Classe seconda: non sense e scioglilingua

Anche in classe seconda le filastrocche di vario tipo occupano un posto centrale; proponiamo di leggerle ad alta voce, a cominciare da quelle tradizionali molto ritmate e dagli scioglilingua. Facciamo esperienza con i non sense e ci esercitiamo a scrivere “poesia” sotto forma di acrostico ma anche di mesostico.

Ritmi tradizionali e nuove composizioni creative

Leggere ad alta voce (scheda)

Classe terza: calligrammi e poesia fumetto

In classe terza il lavoro sulla poesia ci fa scoprire calligrammi e poesia fumetto, con un intreccio piacevole di arte, immagine, lingua.

Filastrocche, acrobazie poetiche e dintorni

Completa le poesie: un coro chiaro scuro

Classe quarta: alla ricerca di rime

In classe quarta lavoriamo sempre più in profondità con il testo poetico.

Come funziona una poesia?

Lavoriamo su una poesia di Piumini (scheda)

Classe quinta: impariamo a scrivere poesie

Andiamo alla ricerca di rime, di figure di suono e di significato, impariamo a scrivere poesie a ricalco.

Dentro la poesia

Analizziamo una poesia (scheda)

Sarà un lavoro piacevole e interessante!

Silvana Loiero: 18 Maggio 2020 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola