Lavoro in team: come superare le resistenze - "Pillole" per star bene insieme

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [RVAXGUX8] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [K2XX7E8U] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [WMT5QREP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Lavoro in team: come superare le resistenze - "Pillole" per star bene insieme

La scuola è in continuo mutamento: conoscere e gestire le resistenze al cambiamento può migliorare la qualità della vita scolastica. Di Dina Guglielmi

pillole vs grafica

È frequente che nella scuola l’introduzione di cambiamenti incontri resistenze di varia natura. Pensiamo a cambiamenti sia di carattere organizzativo come la modifica della distribuzione oraria settimanale per favorire l’organizzazione dei trasporti o della mensa fino a quelli più specifici legati alla proposta di un progetto alternativo per l’ambiente o per la festa di fine anno. Le reazioni individuali di fronte al cambiamento dipendono da aspetti emotivi (come la fiducia o l’amicizia in chi propone il cambiamento) e cognitivi (come comprenderne le motivazioni o conoscere gli elementi in gioco). La scuola è però in continuo cambiamento per adattarsi alle caratteristiche dei bambini, delle famiglie e all’ambiente. Diventa quindi fondamentale capire che conoscere e gestire le resistenze al cambiamento può migliorare la qualità della vita scolastica.

Per superare le resistenze al cambiamento è bene osservare i colleghi e il modo di funzionare del gruppo di lavoro.

Ecco un'infografica che sottolinea i punti di osservazione. 

Scarica il PDF clicca qui 

 

Abbonati subito alla rivista a questo link

Vuoi saperne di più sulla didattica della rivista? Leggi qui

Sfoglia il numero a questo link

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Dina Guglielmi: 12 Febbraio 2020 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola