You can do it! T.P.R. per la classe di inglese e le attività CLIL

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [YS712RJV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [KUUMI649] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [9RS21B1L] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

You can do it! T.P.R. per la classe di inglese e le attività CLIL

Nell'insegnamento della lingua straniera è sempre positivo saper coniugare buone pratiche educative con metodi efficaci. I contenuti disciplinari più adatti a essere affrontati con la Total Physical Response sono quelli che si prestano a essere presentati tramite una sequenza di azioni. Di Paola Traverso

bambino in bicicletta

Una delle carte vincenti del CLIL è quella di saper coniugare buone pratiche educative con metodi efficaci per l'insegnamento della lingua straniera. La Total Physical Response (T.P.R.), o Risposta Fisica Totale, può essere impiegata con successo nella classe d'inglese e durante le attività CLIL.

Il metodo punta sulla correlazione tra azione e linguaggio e propone di ascoltare nella lingua target una serie di indicazioni e di eseguirle. La risposta fisica rende l'input più facilmente comprensibile, riduce lo stress e crea nei bambini un senso di achievement e confidence.

Quali contenuti disciplinari sono più adatti ad essere affrontati con il T.P.R.? Tutti quei contenuti che si prestano ad essere presentati attraverso una sequenza di azioni.

Ad esempio, in un percorso di Cittadinanza sulla cura del sé centrato sulla sicurezza nello sport, possiamo invitare la classe a svolgere una sequenza di azioni che ripercorrono la preparazione del buon ciclista:

Put on your sneakers.

Left sneaker, right sneaker.

Put on your helmet.

Fasten the straps.

Get on your bike.

Let's go!

Anche gli argomenti scientifici sul ciclo di vita di piante e animali si prestano bene ad essere svolti col T.P.R., come nell' esempio tratto dalla Teacher's Guide on CLIL (Vol.2, pag. 43, clicca qui per accedere).  

È importante ogni volta che sia l'insegnante a partire per prima nominando le varie sequenze e mostrando i gesti da compiere, come nella storia seguente:

  1. The bird drops a seed (open arms to fly and pretend to drop a seed);
  2. Roots grow (sit and stretch out legs);
  3. Sun shines (spread out arms and fingers);
  4. Rain falls (make downward movements with arms and fingers);
  5. A flower opens (join arms and hands at upper body and raise them; then open them);
  6. Bird comes back and looks down (open arms to fly and look down).

La procedura è analoga anche per la sequenza sul ciclo di vita della rana:

You are a small, small tadpole. Curl up, really small. Wiggle through the water. Wiggle, wiggle. Stop. You grow bigger and bigger and bigger. You are a beautiful frog! Jump out of the pond. SPLASH. Jump on the rock. Say hello to your friends: “CROAK!

Teacher's Guide on CLIL (vol 1. pag. 24, scarica il documento cliccando qui). 

Su questo tema, con i bambini delle ultime classi del ciclo, si può leggere Tadpole's Promise.

La storia ripercorre in maniera poetica il ciclo di vita di un girino e di un bruco che si sono piaciuti a prima vista e hanno promesso di non cambiare mai. Ma si sa, i cambiamenti fanno parte della vita e allora... Il finale è da scoprire aiutati dalla mediazione linguistica dell'insegnante in quanto, trattandosi di un Picturebook, il linguaggio non sempre è semplice.

Per saperne di più sul T.P.R.

Per saperne di più è possibile scaricare il documento di C4C State of the Art (vedi allegato).

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola