Disposizioni urgenti per l’elevamento dell’obbligo di istruzione

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [8XYXG2YA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [SWEG3TNS] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [KLJS6PZP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Regolamento recante norme per l’attuazione dell’articolo n. 1 della Legge n. 9 del 20 gennaio 1999, contenente disposizioni urgenti per l’elevamento dell’obbligo di istruzione.

Decreto ministeriale n. 323 del 9 agosto 1999

Ministero della Pubblica Istruzione

Con questo decreto sono state definite le modalità di adempimento del nuovo obbligo scolastico, che avviene con il conseguimento della promozione al secondo anno di scuola superiore e comunque dimostrando, al compimento del quindicesimo anno, di aver osservato per almeno nove anni le disposizioni sull’obbligo di istruzione.

Gli alunni in situazione di handicap possono completarlo anche fino al compimento del diciottesimo anno di età.
Sono regolamentati anche i passaggi tra diversi indirizzi della Scuola Secondaria superiore e le forme di interazione tra istruzione e formazione, prevedendo anche iniziative sperimentali di assolvimento dell’obbligo con i centri di formazione professionale riconosciuti.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola