Matteo Ricci: primo occidentale “nel cuore della Cina”

Matteo Ricci: primo occidentale “nel cuore della Cina”

Un documentario RAI dedicato a Padre Matteo Ricci (1552-1610), membro dell’ordine gesuita, missionario e grande viaggiatore italiano ci offre l'occasione di parlare di uno dei primissimi occidentali a visitare la capitale cinese Pechino, e il primo a entrare nella Città Proibita, il maestoso Palazzo Imperiale. 

Il 13 agosto la Rai ha mandato in onda il documentario Nel cuore della Cina. Matteo Ricci. 

Padre Matteo Ricci (1552-1610), membro dell’ordine gesuita, fu un missionario e grande viaggiatore italiano che visse per gli ultimi trent’anni della sua vita in Cina, grande impero a quei tempi ancora misterioso agli occhi degli europei. Fu anche uno dei primissimi occidentali a visitare la capitale cinese Pechino, e il primo a entrare nella Città Proibita, il maestoso Palazzo Imperiale. Imparando la lingua, gli usi e i costumi dell’impero cinese, Ricci creò per la prima volta un ponte tra due culture molto diverse, quella orientale e quella occidentale.

Ricci fece anche conoscere ai saggi cinesi le scoperte della scienza e della tecnologia occidentali, come la geometria euclidea e l’orologio. Ma, soprattutto, rivoluzionò la concezione che i cinesi avevano della geografia e della loro posizione nel mondo, mostrando loro per la prima volta un “mappamondo”, quello che noi oggi chiamiamo “planisfero”, la carta geografica di tutto il mondo allora conosciuto. Da oltre duemila anni, infatti, i cinesi chiamavano il proprio impero “Regno di Mezzo” o “Regno Centrale”, credendo che si trovasse al centro dell’universo, e che tutti i paesi confinanti fossero nazioni minori abitate da “barbari” che prima o poi si sarebbero sottomessi all’autorità dell’Imperatore Celeste, il sovrano della Cina. Ricci mostrò loro che lontano dai confini cinesi esistevano altre grandi terre e imperi, come le Americhe, scoperte da poco più di un secolo.

Colpito da queste meraviglie, l’imperatore Wanli chiese a Ricci di stampare una mappa del mondo, il primo planisfero realizzato in Cina, che combinasse le conoscenze geografiche occidentali e quelle orientali. Il risultato fu una delle più importanti e preziose carte geografiche mai prodotte, la Carta Geografica Completa di tutti i Regni del Mondo, stampata a Pechino nel 1602.

Il documentario Rai, che ripercorre la vita e l’opera di Ricci e prende spunto dalla sua storia per parlare dei rapporti culturali tra Italia e Cina, è visibile sul sito di video on demand della Rai a questa pagina. [link all’indirizzo: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-5ceb16e2-bbf9-4284-bba9-1418e0419b19.html]