"Un altro sguardo": diversabilità nei libri per ragazzi

Una mostra con più di 200 volumi provenienti da tutto il mondo che racconta, senza troppi filtri, la diversabilita nei libri per bambini e ragazzi.

di Redazione GiuntiScuola · 25 ottobre 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

È stata da poco inaugurata la mostra “Un altro sguardo. Figure e storie della diversabilità nei libri per ragazzi” ed è in corso fino al 12 novembre ad Arezzo presso la Casa dell’energia - Urban centre, ex Bastanzetti, via Leone Leoni. Curata da Silvana Sola e Grazia Gotti, la mostra nasce da un progetto della cooperativa Sociale Giannino Stoppani di Bologna, in collaborazione con la Fiera del libro di Bologna.
Raccoglie le opere di 16 illustratori internazionali, tratte dai libri della sezione speciale Disability del Bologna Ragazzi Award 2016, che si richiamano alle parole che fanno da filo conduttore: ascoltare, amare, accogliere, cambiare, sentire, pensare, conoscere, leggere. Sedici autori che raccontano la sordità, la difficoltà di movimento, la cecità, l'autismo, il mutismo e l'incapacità a creare una relazione tra pari. Le immagini danno spazio alle differenze, descrivono le emozioni del quotidiano, raccontano storie che includono e affermano, con leggerezza, il diritto al rispetto e alla dignità di ogni persona.
La mostra sarà aperta al mattino per le scuole del territorio e sarà visitabile nel pomeriggio e nel fine settimana dall’utenza libera.

Per saperne di più

La mostra è aperta fino al 12 novembre a ingresso libero, al mattino su prenotazione per le visite guidate (per info e prenotazioni 057527186) e al pomeriggio dalle 16 alle 19.
Scarica l' invito alla mostra .